San Valentino in bianco: l’Italia sotto la neve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:56

Le previsioni del tempo non sorridono a quanti immaginavano di trascorrere quel giorno all’aria aperta in tranquillità.

Neve
Neve (Facebook)

Il prossimo fine settimana, quello che comprende il tanto atteso giorno di San Valentino, porterà con se un clima che in Italia siamo davvero poco abituati a sopportare. Il gelo russo, qualcuno lo ha ribattezzato cosi, il grande freddo dell’est insomma arriverà nel nostro paese, caratterizzando il prossimo fine settimana con temperature davvero inusuali, molto, ma molto basse da nord a sud. Insomma per quanti avevano immaginato di trascorre quei giorni all’aria aperta, meglio attrezzarsi o rinunciare.

Quelli che magari avevano deciso di passare la festa degli innamorati andando in giro, magari una passeggiata fino a sera, quando poi le misure restrittive obbligheranno tutti a rientrare. Meglio cambiare piani o magari attrezzarsi perchè la neve, raggiungerà anche le bassissime quote. Una situazione che, come anticipato, riguarderà tutta l’Italia. Gelo a bassissima quota, in regioni che abitualmente nemmeno considerano certi rischi meteorologici.

LEGGI ANCHE >>> Meteo, allarme Italia: nevicate, gelo e il pericolo Burian

LEGGI ANCHE >>> Maltempo, previsioni meteo per l’Epifania non migliorano

San Valentino in bianco: il tempo migliorerà proprio domenica

Proprio domenica, il giorno di San Valentino dovrebbe arrivare una leggera schiarita che potrebbe quindi favorire in quanti immaginano di trascorrere la giornata all’aperto. Ma venerdi e sabato, sicuramente i giorni peggiori del prossimo fine settimana, meteorologicamente parlando. Gelo e neve da nord a sud da esta ad ovest. Ad alta e bassissima quota, qualcosa alla quale non siamo di certo abituati.

Il paese passerà un’ondata di gelo di quelle che forse si verificano una volta ogni paio d’anni, di quelle che di certo non siamo abituati a tollerare, o almeno non tutti. Chiaramente alcune regioni del nord Italia sono più abituate a gelo e neve, ma altre, proprio no. Vedremo se le previsioni saranno confermate.