Carlo Conti, il video dal passato spiazza i fan: così non lo avete mai visto

Il gentiluomo del venerdì sera ‘incastrato’ da un video dal passato, Carlo Conti saprà stupirvi ancora una volta: eccolo negli anni Ottanta.

Carlo Conti nostalgico
Fonte foto: Facebook

Gli anni Ottanta ci hanno regalato il meglio del trash, capelli cotonati e musica disco riuscireste ad immaginare il Carlo Conti di oggi in quell’epoca? Posato, elegante e tutto d’un pezzo sembra impossibile immaginarselo come disck jockey, pensare che è iniziata proprio così la sua carriera.

Quello che forse non sapete è che non si limitava solo a metterli i dischi ma ha alle spalle una vera e propria discografia capeggiata dal brano del 1984 It’s Okay it’s all right.

LEGGI ANCHE>>> Carlo Conti, quel’aneddoto dal passato che ha commosso i fan

LEGGI ANCHE>>>Carlo Conti papà orgoglioso, gli auguri speciali emozionano tutti

Carlo Conti è Konty: il passato che non ti aspetto

C’è stato un tempo in cui il volto di punta di Rai 1 indossava dei grandi occhiali da vista, faceva sfoggio di una folta chioma di ricci e si faceva chiamare Konty. Ebbene sì, l’uomo che ha capitanato per ben tre volte il palco del Festival di Sanremo negli anni Ottanta tentò la fortuna come cantante.

Maurizio Crozza ha scherzato sul passato dell’amico e sopratutto sulla scelta del nome d’arte “La famiglia gli ha detto fai quello che vuoi, ma prendendone le distanze.” Scherzi a parte poco più che ventenne Carlo Conti ha fondato l’omonima etichetta e pubblicato il suo primo disco, It’s Okay It’s All Right, arrangiato da un altrettanto giovanissimo Marco Masini.

Il brano è la sigla di chiusura del programma Aloha Disco Show e parla di come sa bello ascoltare in radio il proprio Dj preferito, Carlo per l’appunto.

Carlo Conti e la Radio Band, Radio Rap

Nel 1984 ci riprova con Radio Rap un pezzo eseguito con la sua band del tempo, Radio Band fondata con i suoi colleghi di Rado FantasyCamicie hawaiane e testo esilarante accompagnano il video musicale, molto difficile da reperire online, fortuna che ci ha pensato Fabrizio Faber – uno dei Dj – a pubblicarlo su YT.

Konty, Through the night


Una cosa non è cambiata dagli anni Ottanta ad oggi, l’abbronzatura di Carlo Conti. È il 1985 quando si presenta in con Through the night, sulla copertina del rarissimo vine c’è proprio lui, Konty. Camicia azzurra, lunghi capelli ricci e abbronzatura stratosferica, l’unica cosa che Conti si è portato dietro dagli anni Ottanta.