Berlusconi torna in campo, meeting con Draghi e social monopolizzati

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

E’ il momento più grave della storia del Paese, e quindi Berlusconi torna in campo. Sembra un film già visto.

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (Facebook)

Ieri era il turno di Forza Italia, e per il secondo giro il Cavaliere non ha rinunciato alla sua presenza. Il caloroso saluto con il Premier incaricato, il sostegno dei suoi fedelissimi, i giornali e le prime pagine. Come in un sogno di mezz’estate, Berlusconi torna e la scena politica si prostra ai suoi piedi.

Nei contenuti, nulla di nuovo a dire il vero. Il sostegno di Forza Italia è pieno dal primo momento. Staccatasi dopo poche ore dalla line del centrodestra, il partito dell’ex Premier ha scelto di essere una delle gambe reggenti dell’esecutivo Draghi. Dunque condivisa la rotta atlantica che seguirà il paese, confermato il ruolo dell’Italia nei giochi d’Europa e confermata l’idea di governo che Draghi ha voluto dare sulla politica interna.

LEGGI ANCHE >>> Ci sarà il liberi tutti il prossimo 15 febbraio? Intanto Draghi prepara la squadra

LEGGI ANCHE >>> Berlusconi apre, il gesto enorme di Forza Italia: si a Draghi

Berlusconi torna in campo, meeting con Draghi e social monopolizzati. Bernini social media del Cavaliere

Il tridente che gioca alle spalle del bomber di riserva, Antonio Tajani, è composto da Carfagna, Gelmini e Bernini. Scende in campo così la Forza Italia di Silvio Berlusconi, quando lui è assente. Oramai sempre più spesso. Ed è stata proprio Annamaria Bernini, fedelissima del Cavaliere ad aver accolto con sconsiderato entusiasmo la discesa in campo di B.

Le stories della Senatrice forzista hanno accompagnato tutto il giorno il cavaliere. Dalle immagini del saluto a Draghi, fino all’assembramento onestamente deprecabile che si è creato davanti a Palazzo Chigi tra fotografi e giornalisti.

Anche i giornali non hanno cambiato rotta, ed ecco che Berlusconi oggi ha conquistato tutte le prime pagine del paese.