Crisi di Governo, Renzi ammette: “Pronto ad un Governo di unità nazionale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:19

L’ex premier, che ha aperto la crisi politica nel nostro paese parla all’indomani del confronto in Parlamento dell’attuale premier Conte.

Matteo Renzi appare molto soddisfatto per il risultato ottenuto nella giornata di ieri dal premier Conte dopo il passaggio al Senato. L’ex premier, infatti non giudica positivo il risultato ottenuto da Conte in Parlamento e si dice disponibile quindi anche a sostenere nuove maggioranze anche un eventuale Governo di unità nazionale. Renzi insomma ritorna all’attacco definendo la vittoria di Conte, una vittoria, di fatto, dimezzata, perchè i numeri sono quello che sono.

“C’è stato un calciomercato lunghissimo – ha dichiarato Renzi –  e alla fine numeri decisamente deludenti. Un paese in crisi non si governa con questi numeri. Noi siamo assolutamente disposti a discutere di tutto, tranne con la la destra. Anche di un governo di unità nazionale. Ci sono tante possibilità, ma Conte pensa più alla poltrona che al paese”.

LEGGI ANCHE >>> Renzi annuncia le dimissioni dei ministri di Italia Viva

LEGGI ANCHE >>> Renzi a tutto campo, il rottamatore ne ha per tutti: dura risposta alle veline di Casalino

Crisi di Governo, Renzi ammette: “Dovevano asfaltarci ma mancano i numeri”

“Davvero se la sente di andare con questi numeri?  – ha dichiarato ancora Renzi – Bene, vada: non ha più l’alibi di Italia Viva. Nei prossimi giorni vedremo quanti parlamentari acquisirà questa non maggioranza. In ogni caso avrà difficoltà nelle commissioni. Con questi numeri non si governa in tempi di crisi. In alternativa a Giuseppe Conte – spiega –  non vedo la maggioranza Ursula, dall’altro lato c’è il governo istituzionale, o il governo tecnico, o il governo politico a guida Pd. Con un altro premier siamo disponibili a discutere”.

Governo con persone valide? Sì, ma no al voto – conclude Matteo Renzi – sì, ma al governo sovranista non sono disponibile. Qualunque governo perché non voglio le elezioni. Governo con persone valide? Io sono contento”.