Amava il suo lavoro, ma lo schianto ha distrutto tutti i sogni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:40

La tragedia in autostrada, i programmi, i sogni di un 25enne spazzati via dallo schianto che non ha lasciato scampo.

Filippo Bubbo
Filippo Bubbo (Web)

Lo schianto terribile, un incidente a catena che ha stravolto il traffico e provocato una scena da incubo. Siamo sull’A4, direzione Venezia, tra Pontogruaro e San Stino. Il mezzo pesante guidato da Filippo Bubbo, 25 anni, origini calabresi, di Petronà, in provincia di Catanzaro, ma residente a Pisa per lavoro, coinvolto in un terribile tamponamento a catena con altri due mezzi pesanti, uno scenario apocalittico, ed il ragazzo rimasto schiacciato nel suo abitacolo.

Il racconto del padre del giovane, è straziante, era partito presto, di notte, per evitare traffico e portare a termine la consegna nei tempi utili. Non voleva rischiare di trovare traffico Filippo, e invece ha trovato la morte. L’intervento dei soccorritori, le due procedure per rimuovere il suo corpo ormai senza vita, dall’interno del suo abitacolo. Gli operatori sanitari non hanno potuto fare altro che accertarne il decesso, il giovane non è sopravvissuto al violento impatto tra mezzi pesanti.

LEGGI ANCHE >>> Morgan De Santis coinvolto in un grave incidente stradale

LEGGI ANCHE >>> Morto in ascensore a 4 anni: Volevo solo aiutarlo

Amava il suo lavoro, ma lo schianto ha distrutto tutti i sogni: il cordoglio della sua comunità

Si conoscono tutti a Petronà, e la notizia della morte di Filippo, un ragazzo solare, che amava il suo lavoro e la vita, ha sconvolto tutti. La comunità si è stretta intorno alla famiglia del giovane ragazzo, emigrato a Pisa, per lavoro, per avere maggiori possibilità di impiego, rispetto a quello che la sua terra poteva offrirgli.

E invece, il tragico incidente ha rovinato tutti i sui piani, spezzato i suoi sogni, interrotto quel filo di speranza che aveva costruito con fatica, per vivere un futuro migliore, il lavoro, la serenità, ed invece, niente.