Cade sul lavoro e batte la testa: Giorgia non vedrà mai più i suoi piccoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27

Una tragedia, l’ennesima sul lavoro, una ragazza, giovane, e i suoi figli piccoli che cresceranno senza la mamma.

Giorgia Sergio
Giorgia Sergio (Facebook)

Un incidente, alcune volte banale, la caduta da una scala, ma altre volte motivo di assurda tragedia. Giorgia Sergio, 27 anni, madre di due bambini, di Martignana, in provincia di Lecce, è morta dopo una caduta sul lavoro. La ragazza, regolarmente assunta da una ditta di pulizie, era intenta nel portare a termine il suo lavoro. In piedi su una piccola scala. Ma il destino avverso era dietro l’angolo. Il piede probabilmente poggiato male in fase di discesa e la perdita di equilibrio sono stati fatali alla 27enne.

La caduta, e la testa battuta sullo spigolo di un tavolino. I soccorsi, la corsa in ospedale, e l’intervento d’urgenza, per limitare i danni dell’emorragia. Ma per Giorgia Sergio non c’è stato niente da fare. La ragazza muore, cosi, dopo un incidente sul posto di lavoro, in attesa di tornare a casa dai suoi figli piccoli. Una tragedia enorme che ha sconvolto la locale comunità, oltre ad aver gettato nel più totale sconforto la famiglia della giovane vittima.

LEGGI ANCHE >>> I genitori a lavoro, la telefonata drammatica dalla scuola: vostra figlia è morta

LEGGI ANCHE >>> Aveva perso il lavoro: figlio in braccio, giovane mamma si lancia nel vuoto

Cade sul lavoro e batte la testa: i recenti, tristi precedenti di morti sul lavoro

Ancora una morte sul lavoro, in questo caso, una giovane madre, che perde la vita per guadagnare, per la sua famiglia, per i suoi figli. Troppe le morti in contesto lavorativo, troppe le mancanze negli ambienti del lavoro, su tutte, quelle riguardanti la sicurezza. Una nuova morte, una nuova tragedia familiare. Una vita finita troppo presto, una triste fatalità ed una famiglia distrutta per sempre. La tragedia, inattesa che prende di colpo la scena.