Ucciso in strada, in pieno centro: fa il nome del suo assassino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:25

Una tragedia avvenuta in pieno centro storico che ha coinvolto un uomo. Poco prima di morire, il nome dell’assassino.

Gianni Lettieri
Franco Lettieri (Facebook)

La tragedia in pieno centro storico, ad Ascoli Piceno. La vittima, un 56enne, originario di Salerno ma in città da molti anni. Ferito mortalmente per le vie del centro, a colpi di coltello, Franco Lettieri è morto cosi. I soccorsi arrivati prontamente sul posto, non hanno potuto fare altro che dichiarare la morte dell’uomo. Prima di morire, però, la vittima è riuscita a fare il nome del suo assassino alle forze dell’ordine intervenute sul luogo dell’accaduto.

Si tratta di un uomo di origini rumene, anche lui in città da molti anni. Non pare ci siano stati contrasti tra la vittima ed il suo carnefice, ma pare, almeno stando alle prime indagini, che Lettieri avesse avuto un problema con un parente dell’assassino, arrestato per un consistente traffico di droga in città. L’assassino, a questo dovrà rispondere di omicidio volontario, un accusa non certo da niente, per i tragici fatti che lo hanno coinvolto.

LEGGI ANCHE >>> Lo ha colpito all’addome: ha ucciso il suo bambino appena nato

LEGGI ANCHE >>> 15enne ucciso da coetaneo: temeva rivelasse la loro storia d’amore

Ucciso in strada, in pieno centro: non si ferma la scia di sangue in strada

La strada, ormai ritornata luogo pe regolamenti di conte, saldo di torti subiti e quant’altro. Negli ultimi tempi si uccide in strada come se niente fosse, come se si trattasse della cosa più naturale di questo mondo. Azioni rapide, probabilmente studiate, quasi mai, impunite. Tutto pubblico, tutto sotto gli occhi degli occasionali spettatori, tutto deve essere, e sembrare chiaro. Ogni cosa, deve sembrare in realtà quello che è.

L’ultima storia, quella di Ascoli Piceno, racconta probabilmente di un regolamento di conti. In pubblico, senza alcun timore, come se nulla fosse.