Coronavirus, la previsione di Ilaria Capua: “Mascherine via nel 2023”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:04

La virologa Ilaria Capua fa una previsione in merito alla questione vaccini, collegandola all’utilizzo delle mascherine.

Ilaria Capua
Ilaria Capua (Facebook)

La questione vaccini interessa un po’tutti questo è risaputo, tutti ne parlano tutti vogliono parlarne e tutti vogliono farsi una idea bene o male decente della cosa. In tv in radio e sul web c’è la soluta fila di virologi o meno, di esperti o meno, pronti a disquisire di qualsiasi cosa basta che se ne parli, che si dica la propria, purchè si faccia opinione, purchè forse si sponsorizzi quel personaggio pubblico piuttosto che quell’altro. Tutto ed il contrario di tutto insomma, perchè altrimenti non si spiegherebbero tanti contrati e tante lotte mediatiche.

A questo punto si parla di vaccini e si parla di vaccini anche collegandosi alla possibilità di arrivare nel breve periodo all’eliminazione della mascherina obbligatoria. Interviene Ilaria Capua che di esperienza ne ha un bel po’, nonostante i contrasti con personaggi quali Burioni ed altri colleghi vari. Fa un ragionamento molto semplice, nel 2021 si vaccinano tutti gli operatori sanitari, anziani e categorie a rischio,  nel 2022 tutto il resto della popolazione, nel 2023 saluteremo le mascherina.

LEGGI ANCHE >>> Sospesa perché abbraccia una compagna di classe: è senza mascherina

LEGGI ANCHE >>> Il deputato dell’ultradestra rifiuta la mascherina: ricoverato per Covid

Coronavirus, la previsione di Ilaria Capua: “Mai più mascherina”

“Credo che nel 2021 iniziamo a mettere giù l’artiglieria pesante – ha dichiarato Ilaria Capua – e sono i vaccini. Per vaccinare tutti pero’ ci vuole tempo, ma anche ordine e organizzazione. E’ la vaccinazione di massa più grande della storia dell’umanità, abbiamo vaccini con caratteristiche diverse che devono essere maneggiate in maniera diversa. Quindi non sara’ facile. “Pero’ – ha proseguito – se noi riusciamo a vaccinare gli operatori sanitari e tutte le persone fragili e le altre categorie prioritarie entro l’estate, durante l’estate abbiamo il tempo di riprendere alcuni gruppi che per qualche motivo possono essere rimasti fuori dalla campagna di vaccinazione.

Cosi’ arriviamo a settembre quando il virus ricomincerà a circolare – conclude – ma noi arriviamo a fine 2021 con le persone anziane vaccinate e protette. Questo significa che il 2022 lo utilizziamo per vaccinare le altre categorie e nel 2023 potremo andare in giro senza mascherina, non dovremo pensare oh Dio mi sono dimenticata la mascherina a casa”