Simona Izzo, l’ex marito Antonello Venditti pensò al suicidio: salvato da un “angelo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:52

La nota ed apprezzata Simona Izzo è tra gli ospiti di ‘Oggi è un altro giorno’: non tutti ricordano la separazione da Antonello Venditti e il dolore da lui vissuto, al punto da pensare al suicidio.

Simona Izzo, l'ex Venditti pensò al suicidio: salvato da un "angelo"
Simona Izzo (fonte foto: GettyImages) – Antonello Venditti (fonte foto: GettyImages)

La nota ed amata attrice, doppiatrice, regista, sceneggiatrice, personaggio televisivo, conduttrice televisiva, scrittrice ed ex annunciatrice Simona Izzo, la moglie di Ricky Tognazzi, è ospite di Oggi è un altro giorno, seguitissimo programma condotto da Serena Bortone: in pochi ricordano della separazione dal cantautore Antonello Venditti.

Un amore intenso e duraturo, quello tra la Izzo e Tognazzi, poiché la coppia sta insieme da tanti anni ed è sempre molto unita.

Tuttavia Simona, prima di incontrare quest’ultimo, è stata sposata dal 1975 al 1978 con Antonello Venditti, altro personaggio dall’enorme caratura e dall’incredibile successo, con cui ha avuto anche il figlio Francesco.

Dopo la separazione, il cantautore ha vissuto un periodo difficile e molto doloroso, ed egli stesso ha spiegato in passato di aver pensato al suicidio; a salvarlo, un amico e collega altrettanto celebre, un “angelo”.

LEGGI ANCHE >>> Ricky, Gianmarco, Maria Sole e Thomas figli Ugo Tognazzi, cosa fanno?y

LEGGI ANCHE >>> Lorena Bianchetti confessione toccante: “ho avuto il dono della fede”

Simona Izzo ‘Oggi è un altro giorno’: Antonello Venditti e il dolore della separazione, a salvarlo fu Lucio Dalla

Simona Izzo, l'ex Venditti pensò al suicidio: salvato da un "angelo"
Antonello Venditti (fonte foto: Instagram, @ antonellovenditti.official)

Ospite di ‘Oggi è un altro giorno’, dunque, Simona Izzo, volto noto del mondo dello spettacolo e felicemente legata a Ricky Tognazzi.

Come detto, tuttavia, la separazione avvenuta diversi anni or sono da Antonello Venditti gettò nel dolore il grande cantautore, a spiegarlo fu lui stesso nel corso del concerto al Forum di Assago per i 40 anni dell’album “Nato sotto il segno dei pesci”.

A riportare le parole del grande artista fu Blitz Quotidiano:Mi trovai al castello di Carimate nel 1980 senza una lira e con la voglia sincera di farla finita dopo la fine di una relazione”.

Antonello aveva lasciato Roma per approdare a Milano per un certo lasso di tempo, ed ebbe modo di spiegare che l’affetto ricevuto in quel periodo nella città lombarda lo aiutò a salvarsi dal periodo buio in cui era finito.

Non solo, perché un grande contributo arrivò da un “angioletto con cuore grande così che si chiamava Lucio Dalla. Un amico ed un artista incredibile che, stando alle parole, gli diede conforto e speranza.

Una pagina dolorosa per Antonello, che al Corriere, anni prima, spiegò: “La separazione fu deflagrante, come può essere fra due persone che sostanzialmente si amavano ancora ma avevano caratteri in conflitto”.