Torino, la violenza domestica e il salto nel vuoto: grave l’aggressore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:02

Un ragazzo di 24 anni, già conosciuto per le violenze domestiche perpetrate, si è ferito in un modo plateale nel tentativo di fuggire.

Era già conosciuto dalle autorità il ragazzo di 24 anni che è stato bloccato a Torino perché recidivo. Questa volta però ha tentato un altro modo per fuggire: lanciarsi repentinamente dalla finestra dell’abitazione.

L’atterraggio però non è stato dei migliori, dato che sotto di lui c’era il vuoto, così il ragazzo è caduto su un tetto, che ha poi sfondato.

L’episodio si è consumato nel pomeriggio di ieri, domenica 3 gennaio, a Torino, in zona Barriera Nizza. Protagonista del caso un giovane di 24 anni già conosciuto alle forze dell’ordine per atti di violenza domestica.

Quando è partita la segnalazione con una telefonata ai numeri di emergenza, quindi una volante si è diretta subito sul posto. Da una prima ricostruzione, pare che gli agenti fossero già entrati in casa sua quando il ragazzo si è divincolato e ha tentato la fuga attraverso la finestra di un sottotetto cadendo giù.

LEGGI ANCHE >>> Lo accoltella mortalmente in strada: poi fugge tra i tanti testimoni

LEGGI ANCHE >>> Spaventoso incidente a Milano: li investe in pieno e poi fugge, il VIDEO

Torino, la violenza domestica e il salto nel vuoto: grave l’aggressore, ha sfondato un tetto

I poliziotti volevano portalo in Questura per interrogarlo visti anche i precedenti ma nel tentativo di sfuggire è caduto schiantandosi sul tetto di un’altra abitazione vicina dopo un volo nel vuoto di alcuni metri. Un impatto decisamente violento che fortunatamente non gli è costato la vita ma ferite molto serie. Vista la posizione molto particolare, per soccorrerlo è stato necessario l’intervento anche dei vigli del fuoco che con una scala dal basso hanno raggiunto il tetto e prestato i primi soccorsi.

Il ventiquattrenne infine è stato immobilizzato su una barella e consegnato nelle mani dei sanitari del 118 che hanno provveduto al suo trasporto d’urgenza in ospedale in ambulanza con codice rosso. Al pronto soccorso del Centro Traumatologico Ortopedico di Torino fortunatamente è stato escluso il pericolo di vita ma l’uomo dovrà rimanere ricoverato  per le ferite riportate nella caduta