Nuove misure all’orizzonte, tornano le regioni a semaforo

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il governo studia le misure del dopo natale, ancora a rischio il rientro a scuola. Dopo il weekend regioni nuovamente a semaforo

Continua lo stato d’emergenza del nostro paese. E dopo le indicazioni che hanno condizionato tutto il periodo delle vacanze di Natale, ecco che le misure restrittive potrebbero continuare anche dopo il 15 gennaio.

Il 9 e 10 gennaio dovremo considerarci ancora in zona rossa, così ha disposto l’ultimo Dpcm. E dopo? Le misure sono previste fino al 15 gennaio, nel mentre però da Palazzo Chigi avevano garantito l’apertura delle scuole. E quindi il prossimo 7 gennaio i ragazzi dovrebbero tornare in classe, per lo meno elementari e medie. Dubbi sulle superiori.

E dunque il nuovo calendario potrebbe andare in questa direzione: 7 e 8 gennaio l’Italia è in fascia gialla, 9 e 10 in fascia arancione con possibile coprifuoco anticipato alle 20. Dall’11 al 15 gennaio scattano le restrizioni previste a seconda delle fasce di colore che saranno attribuite dopo il monitoraggio dell’8 gennaio. Dal 15 ci sarà invece il nuovo Dpcm.

LEGGI ANCHE >>> Sondaggio a sorpresa: gli italiani non vogliono più Conte al Governo

LEGGI ANCHE >>> Follia di Capodanno: bambino insulta Conte e poi spara (VIDEO)

Nuove misure all’orizzonte, tornano le regioni a semaforo. Nuovo Dpcm in arrivo.

Nel mentre si attende che le scuole possano tornare a lavorare serenamente, senza ripensamenti dell’ultim’ora. Alla luce di un mancato intervento sull’edilizia scolastica negli ultimi 9 mesi. Oggi sono arrivati gli appelli del presidente della conferenza delle Regione, Stefano Bonaccini, e dei sindacati degli insegnati, che hanno chiesto di continuare con la didattica a distanza.

Per stabilire di quale colore saranno le singole Regioni il governo si baserà sui dati della cabina di regia del monitoraggio dei dati di contagio e all’indice Rt. Le Regioni che rischiano di diventare di colore arancione dal 7 gennaio sono al momento tre: Calabria, Liguria e Veneto. Ma rischiano anche Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche. Il resto dell’Italia dovrebbe invece essere di colore giallo, compreso l’Abruzzo che prima delle festività era arancione. Saranno anche cambiati i parametri di valutazione per le Regioni: con l’Rt a 1 scatterà la zona arancione, con 1,25 si andrà in rosso.