Aitor Candiaga, promessa del calcio spagnolo: aveva 23 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:05

Una notizia che ha stravolto il mondo del calcio spagnolo ed europeo. Il calciatore 23enne, vittima di un grave incidente stradale.

Aitor Candiaga
Aitor Candiaga (Facebook)

Un terribile incidente stradale, l’auto schiantata contro in autobus nella zona di Markina-Xemei. Siamo in Spagna, lui è Aitor Candiaga grande promessa del calcio iberico, di proprietà dell’Athletico Bilbao, ma in prestito al Gernika, squadra di terza divisione spagnola. Esterno d’attacco di grande talento, giocava in terza divisione per affinare al meglio le sue doti prima della definitiva consacrazione nella sua squadra, quella che deteneva la proprietà del suo cartellino, l’Atletico Bilbao.

Non ancora chiara la dinamica dell’incidente. Con l’auto del calciatore schiantatasi contro un autobus. Non è chiaro quindi come sia avvenuto lo scontro, ma, di fatto, per il 23enne promessa della squadra basca dell’Atletico Bilbao, non c’è stato niente da fare. Lo sconforto dei tifosi e della società basca, che non si aspettavano una simile tragedia. I media spagnoli hanno esaltato le doti di questo giovane talento iberico, pronto a fare il salto di qualità nella squadra che tanto credeva in lui.

LEGGI ANCHE >>> Incidente mortale ad alta velocità: investito sui binari da un treno

LEGGI ANCHE >>> Roma, incidente a catena in autostrada: 1 morto e due feriti

Aitor Candiaga, promessa del calcio spagnolo: il cordoglio della sua squadra di club

“Enorme dolore per un giovane che ha lasciato il segno su Lezama, un grande abbraccio a famiglia, amici e compagni di squadra di Gernika“. Questo il comunicato della squadra basca dell’Atletico Bilbao. Molto toccante, inoltre, il messaggio di quello che è un punto di riferimento nel team spagnolo, e cioè Ibai Gomez, che ha twittato: “Riposa in pace Aitor Gandiaga, non posso crederci. Le mie condoglianze a famiglia, amici Athletic e Gernika”.

Una notizia che ha letteralmente sconvolto il calcio iberico, che mai avrebbe immaginato di perdere tanto presto un cosi promettente calciatore, in un evento tanto tragico.