Incidente mortale ad alta velocità: investito sui binari da un treno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:13

La tragedia appena fuori Roma, dove un uomo è stato investito da un treno sui binari della linea ferroviaria.

Treno

 

L’incidente mortale sui binari della linea FL4, questa mattina, 30 dicembre, approssimativamente alle 9.50 minuti. L’impatto fatale ha portato la morte istantanea di un uomo.

Sul posto, all’altezza della stazione Casabianca, il personale della PolFer per le indagini del caso con gli operatorio di Rfi che hanno sospeso il traffico ferroviario tra Ciampino e Pavona.

L’incidente sulla tratta Roma-Velletri che ha portato la morte dell’uomo, di mezza età, che è finito sotto al treno in circostanze misteriose. Non sono escluse al momento le ipotesi di un possibile suicidio.

LEGGI ANCHE >>> Travolti da un treno ed uccisi mentre scappavano dall’Italia

LEGGI ANCHE >>> Cercano di salire sul treno in corsa: il fratello muore davanti ai suoi occhi

Incidente mortale ad alta velocità: investito sui binari da un treno, ipotesi di possibile suicidio

L’ipotesi in atto comunque non verrà confermata fino a quando non verranno ascoltati dei testimoni del fatto e visionate le immagini delle telecamere di sorveglianza.

Rfi ha così organizzato la riprogrammazione dell’offerta ferroviaria, attivo servizio sostitutivo con bus tra Ciampino e Velletri. Secondo i primi riscontri l’impatto mortale è avvenuto proprio nei pressi della stazione tanto che i passeggeri a bordo sono riusciti a scendere dal convoglio, perché due vagoni toccavano proprio il marciapiede di Casabianca.

La Polizia locale di Ciampino ha comunicato l’interruzione della linea ferroviaria appunto tra Roma e Velletri ed è avvenuto un intervento speciale della Polizia Giudiziaria sulla fermata di Casabianca. Bloccato inoltre il transito su Via dei Laghi.

Anche Trenitalia, con una nota ufficiale, ha immediatamente comunicato la tragedia ed i possibili seguenti disservizi: “Il traffico è sospeso per l’investimento di una persona tra Ciampino e Pavona.” Queste le parole dell’azienda leader del settore ferroviario su territorio italiano.