Christian De Sica dopo il Covid, il retroscena su Carlo Verdone

Christian De Sica dopo il Covid torna in tv, è infatti uno degli ospiti della puntata di Affari Tuoi di questa sera: ecco cosa ha raccontato della pandemia.

Christian De Sica dopo il Covid
foto facebook

L’attore romano sta per tornare con il film di Natale insieme con Massimo Boldi, ma questa sera sarà uno degli ospiti della seconda puntata di Affari Tuoi che va in onda in prima serata con Carlo Conti.

Nelle scorse settimana anche lui è risultato positivo al Covid, cosa di cui si è venuto a sapere solo molto dopo, quando già stava per guarire, ma la cosa non lo ha spaventato di meno degli altri.

A colpire sono però state le sue parole nei riguardi del pensiero di Carlo Verdone rispetto al virus, ricordiamo infatti che i due attori sono cognati, visto che il romano è sposato con Silvia Verdone. Ecco cosa ha detto.

LEGGI ANCHE>>> De Sica e Boldi sono lontani: la motivazione sorprende

LEGGI ANCHE>>> Christian De Sica e i debiti prima del grande successo

Christian De Sica dopo il Covid: “Verdone? E’ terrorizzato”

Carlo Verdone

Christian De Sica dopo il Covid, l’attore romano torna in tv e lo fa con la prima serata di Rai Uno nello show di Carlo Conti, sarà uno dei pacchisti di eccezione della serata.

E’ risultato positivo al Covid alcuni mesi fa, per fortuna senza troppo problemi di salute ma questa cosa ha fatto molto riflettere lui cosi come tutta la sua famiglia sul momento storico che tutti stiamo vivendo.

Nello specifico è stato lui stesso nella lunga intervista per Silvia Toffanin a Verissimo a svelare un retroscena sul cognato Carlo Verdone, ammettendo: “Per fortuna quasi asintomatico. Solo una grande fiacca. Mi sono chiuso in camera e ho visto tutti i film che non avevo visto. Non ho avuto paura nonostante la mia età sia a rischio, il prossimo anno compirò 70 anni. Forse sono un incosciente. Mio cognato Carlo Verdone è terrorizzato”.

Insomma sembra proprio che della situazione passata legata al virus ne abbia risentito maggiormente il cognato che lui stesso, che come ha spiegato è stato tutto sommato bene da punto di vista della salute.