Chico Forti: chi è il produttore accusato di omicidio in USA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:23

Il suo caso ha scosso l’opinione italiana per 20 anni, ma ora Chico Forti sta finalmente tornando in Italia.

Chico Forti sta finalmente tornando in Italia. Lo ha annunciato il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio tramite il suo profilo Facebook.

La notizia è arrivata dopo che il governatore della Florida ha accolto l’istanza di Forti di avvalersi dei benefici previsti dalla Convenzione Europea per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo (CEDU), con la possibilità di essere trasferito in Italia dopo oltre vent’anni di detenzione negli Stati Uniti.

Ma chi è Chico Forti?

All’anagrafe Enrico Forti, nato a Trento, è un ex produttore televisivo ed ex velista italiano. Ha partecipato a sei mondiali e due europei di windsurf e vinto il Campionato italiano di vela, classe catamarano DART nel 1990.

Dopo aver vinto un’ingente somma al gioco televisivo “Telemike” si trasferisce in America, a Miami.

LEGGI ANCHE >>> Individuata ulteriore variante Covid in Gran Bretagna: più trasmissibile dai bambini

LEGGI ANCHE >>> Loreto, un caso di variante Covid: non ha avuto nessun contatto con Londra

Chico Forti: chi era il produttore cinematografico accusato di omicidio in USA?

Forti venne accusato di “felony murder”, ovvero di aver commesso un reato nel mentre ne viene commesso già un primo, dato che stava cercando di truffare la famiglia Pike nell’acquisto di un hotel ad Ibiza. Forti infatti aveva preso contatti con Anthony Pike, ma successivamente il figlio dell’imprenditore Dale Pike venne ritrovato morto su una spiaggia.

Forti è stato incarcerato e condannato all’ergastolo, senza possibilità di liberazione condizionale. Il suo caso è stato gestito negli anni da molti legali ed anche molti personaggi della televisione e dello spettacolo si sono schierati a favore.

Più recentemente hanno preso parte alla causa i ragazzi de Lo Zoo di 105, il cui conduttore Marco Mazzoli, residente ormai stabilmente a Miami, ha preso contatti con Chico al fine di dare spazio anche nel suo programma radiofonico alla vicenda.