Nonno violentava la nipote neonata e divulgava l’orrore in rete

L’orco pedofilo è stato scoperto tramite dei video agghiaccianti sul suo computer dove lo si vedeva abusare della povera creatura.

Era il nonno materno della piccola che abusava di lei… già questo dettaglio può far raggelare il sangue!

Ma gli atti che compiva nei suoi confronti, scoperti dalle forze dell’ordine della Polizia Postale di Milano mettono ancora di più i brividi: l’uomo, un 53enne, abusava sessualmente della nipote neonata, di neanche un’anno per poi successivamente postare tutto su una piattaforma online streaming gratuita.

Sul computer del nonno orco sono stati ritrovati circa una ventina di video che documentavano gli abusi sulla piccola, più migliaia di file e video pedopornografici riguardanti abusi su tantissimi altri bambini.

LEGGI ANCHE >>> Filma i suoi abusi sessuali in chiesa su un minore: arrestato

LEGGI ANCHE >>> Piacenza, ex parroco arrestato: indagato per abusi sessuali

Pedopornografia, violentava la nipote neonata: arrestato nonno pedofilo, trovati migliaia di video

L’indagine ha preso il via dal monitoraggio del web che il Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia online conduce nell’ambito del contrasto allo sfruttamento dei minori sul web. La postale infatti nei mesi scorsi aveva rilevato su questa piattaforma web un video dell’uomo che abusava dell’infante.

Subito sono iniziate le procedure di “congelamento” dei contenuti multimediali e le indagini hanno portato la postale ad effettuare un vero e proprio “pedinamento digitale”.

La Procura di Milano, “considerata l’estrema gravità dei fatti, gli univoci elementi di colpevolezza raccolti e l’attualità del pericolo di reiterazione del reato”, ha chiesto e ottenuto dal Giudice delle Indagini Preliminari l’emissione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere.

La gravità dei fatti riguarda purtroppo lo stretto grado di parentela della vittima con il pedofilo, essendo questi il suo nonno materno.

Il fatto estremamente grave non è un caso isolato, ma di abusi su minori purtroppo ne sentiamo ogni giorno, sempre di più.