Fanno violentare la figlia di 4 anni dai vicini: poi il colpo di grazia

Una storia agghiacciante che racconta di violenza e tanta follia. Genitori che fanno violentare la propria bimba per poi ucciderla.

Genitori bimba Missouri
Genitori bimba Missouri (Facebook)

Una orribile vicenda, sconvolgente per i tratti, assolutamente drammatica perchè purtroppo con tutta la rabbia di questo mondo, evidenzia quanto di marcio e di poco equilibrato ci sia in giro. Due genitori statunitensi, di Warsaw, nello stato del Missouri, costringono i propri vicini di casa, ad abusare della propria piccola, di 4 anni. Un gesto raccapricciante, orribile. Dopo, gli stessi genitori, poi hanno picchiato la piccola e l’hanno immersa in lago ghiacciato, lasciandola morire.

Dopo poco hanno chiamato le forze dell’ordine, denunciando di aver trovato la piccola piena di lividi avvolta in una coperta. Non c’era più niente da fare per la povera bimba, e da quel momento gli agenti di polizia hanno avviato sul posto le indagini per provare a capire cosa fosse davvero successo a quella povera bambina. Quello che hanno scoperto, per bocca degli stessi genitori della piccola, che dopo l’autopsia sul corpo della piccola hanno ammesso ogni colpa, è davvero sconvolgente.

LEGGI ANCHE >>> Violenza sessuale, confermata in Appello la condanna per Robinho

LEGGI ANCHE >>> Amici: ex ballerino arrestato per violenza sessuale

Fanno violentare la propria figlia di 4 anni dai vicini: anche gli altri figli della coppia avevano tanti lividi

L’autopsia sul corpo della povera bimba ne hanno evidenziato le violenze subite, ed hanno successivamente portato i genitori a confessare quanto di orribile fosse stato fatto alla piccola. Era la madre ad organizzare le violenze, a mettere a disposizione la propria bambina di altre persone, macabre feste, macabre occasioni, in cui chissà quale perverso sentimento animava l’animo di quelli, che definire essere umani, risulta abbastanza difficile.

Anche gli altri figli piccoli, della coppia, sono stati trovati pieni di lividi nel corso delle indagini seguite al terribile fatto di cronaca nera.