Terribile frontale tra ambulanza e automobile: morta la paziente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:47

Il fatto accaduto vicino Avellino ha visto coinvolte una ambulanza ed una autovettura che sono arrivate allo scontro.

giugliano stir

L’incidente mortale è avvenuto alle porte di Avellino ed ha visto coinvolti un’ambulanza ed un’automobile. Morta una donna di 40 anni, la paziente che era stata soccorsa proprio in ambulanza a causa di un malore.

La donna, originaria di Atripalda, è morta dopo tre giorni di ricovero all’ospedale San Giuseppe Moscati.

L’incidente si era verificato martedì, ma dopo tre giorni in condizioni critiche la donna non è sopravvissuta ed è morta all’interno del reparto di ospedale.

Rimane da capire se il decesso sia avvenuto come conseguenza dell’incidente o per il malore stesso per il quale i sanitari la stavano portando in ospedale. Disposta l’autopsia dal magistrato chiamato a fare chiarezza sulla vicenda.

LEGGI ANCHE >>> Trovata morta davanti al pc: 15enne faceva didattica a distanza

LEGGI ANCHE >>> Lo accoltella mortalmente in strada: poi fugge tra i tanti testimoni

Terribile frontale tra ambulanza e automobile: morta la paziente a bordo del mezzo di soccorso

La vicenda si è consumata appunto martedì scorso, quando la donna avendo accusato un malore, aveva contattato il 118 per essere soccorsa. Questi la stavano trasportando all’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino, quando il mezzo di soccorso impatta frontalmente una fiat punto, l’incidente è tremendo.

La donna spira 3 giorni dopo in ospedale, ma sono ancora da verificare se la morte sia dovuta al malore accusato oppure all’impatto con la vettura. L’autopsia è stata stabilita in questi giorni.

La Procura di Avellino vuole però vederci chiaro, ed in primis capire le cause della morte della donna, che saranno il primo passo verso un chiarimento della vicenda.

Il pubblico ministero ha disposto il sequestro dell’ambulanza e dell’automobile coinvolte nell’incidente, per poi richiedere anche l’esame autoptico al medico legale che possa aiutare a fare chiarezza sull’evento accaduto.