Muore decapitato: tragico incidente in provincia di Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:21

La tragedia si è consumata a Capena, in provincia di Roma. Un cadavere è stato ritrovato sui binari ferroviari tra e Roma-Firenze.

Una scena raccapricciante quella che si è svelata sui binari del treno dell’Alta Velocità Roma-Firenze. É avvenuto infatti uno sconcertante ritrovamento: il cadavere di un uomo senza la testa, con il corpo martoriato e reciso anche all’altezza della spalla. La scena era agghiacciante per chi ha assistito al ritrovamento della vittima.

Secondo la scientifica intervenuta sul posto, il decesso sarebbe avvenuto intorno alle 20.30 di ieri sera, ma il corpo è stato ritrovato solo nella notte, intorno alle 3.15.

Sul posto, oltre alla Polizia Ferroviaria di Roma Termini è intervenuta anche la Scientifica. Questi non hanno ancora identificato l’uomo che non risultava in possesso di documenti di identità o di riconoscimento, dunque sono ancora in corso le ricerche per l’identificazione.

Muore decapitato: tragico incidente in provincia di Roma

L’uomo infatti non ha ancora un’identità, ma gli inquirenti hanno valutato che potrebbe essere il corpo di un senza dimora che ha provato a trovare riparo nella galleria durante la notte dal freddo, dato che in quel tratto al momento si stanno svolgendo dei lavori di manutenzione degli stessi binari ferroviari.

A partire da circa le 9.00 del mattino, il traffico ferroviario che era stato precedentemente rallentato è stato fatto riprendere dopo l’autorizzazione delle autorità competenti che hanno decretato una ripresa graduale delle partenze e dei successivi arrivi in stazione.

Le operazioni hanno causato rallentamenti fino a 50 minuti per 6 treni Alta Velocità, 4 Intercity, 11 Regionali mentre 10 Regionali sono stati limitati nel percorso. La mobilità totale ripartirà nel corso della giornata, dopo che verranno terminati gli ultimi rilevamenti.