“Abbracciami nei sogni ti prego” Giulia lascia per sempre il suo amore, a 26 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40

Giulia Ragini non ce l’ha fatta: ha lottato per qualche giorno ma ha lasciato il suo amore e la sua famiglia, per sempre.

Giulia Ragini

Un ultimo grande gesto d’amore, prima di andarsene per sempre. Giulia ha donato i suoi organi, qualcuno vivrà con il suo cuore, vedrà attraverso i suoi occhi. Giulia Ragini ha visto spezzarsi la sua giovane vita in un tragico incidente: la sua auto è stata travolta da una macchina che ha invaso la sua corsia di marcia, guidata da una signora anziana.

Il suo cuore batteva ancora, ma i medici hanno deciso di porre fine alle sue sofferenze, era già morta cerebralmente, l’hanno lasciata andare via. Ironia della sorte: la 26enne è morta nel giorno del compleanno della mamma. Giulia, in compagnia del fidanzato stava andando a comprare un regalo per lei quando è stata vittima dell’incidente.

LEGGI ANCHE >>> Da una sponda all’altra del canale, in moto: Gianfranco muore sul colpo

LEGGI ANCHE >>> Ci resterà per sempre il ricordo del grande papà Muore medico in prima linea

Giulia lascia per sempre il suo amore: “amore della mia vita mi hai lasciato solo…”

L’incidente mortale è avvenuto sabato scorso lungo la Strada statale 113, all’altezza di San Filippo del Mela. Era molto stimata a Giammoro e Venetico, nel Messinese. Il compagno ieri con un lungo post su facebook ha voluto ricordare Giulia, il suo amore: “Amore della mia vita moglie mia mi hai lasciato qui tutto solo adesso come faccio senza di te eri tutto quello che ho sempre desiderato eri il mio tutto la mia vita. Ti amo e ti amerò per tutto il resto dei miei giorni. Mi hai detto l’ultima volta amore mio non mi lasciare resta qui con me, e ti giuro e te l’ho gridato che non ti lascerò mai.

Le strazianti parole del marito: “CIAO AMORE MIO ABBRACCIAMI NEI SOGNI TI PREGO”.

La Procura della Repubblica, che coordina le indagini sul terribile incidente, ha già aperto un fascicolo iscrivendo quale atto dovuto nel registro degli indagati la conducente della Fiat “Panda” che ha invaso la corsia di marcia di Giulia. Dopo il sequestro dei mezzi effettuato subito dopo lo scontro, si attende la trasmissione degli atti da parte dei carabinieri che hanno eseguito gli accertamenti.