Coronavirus, Crisanti ammonisce: “Picco superato, ma occorre prudenza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:38

Il virologo afferma che il calo dei numeri dei contagi porta certo a pensare che il picco sia stato superato, ma occorre prudenza.

Andrea Crsisanti
Andrea Crisanti (Facebook)

Andrea Crisanti torna a parlare di numeri, di dati e di previsioni. La curva è stata raggiunta, il picco è li, l’abbiamo forse superato, dice, anzi, sicuramente è stata superata. Ma restano i morti, tanti, troppi e sarà cosi per ancora qualche settimana. Quindi l’allerta deve essere ancora massima, no al rompete le righe, no a folli aperture, il rischio è ancora alto, qui si gioca con il fuoco, ed è giusto che il Governo non cedi a determinate concessioni in vista delle festività natalizie.

Crisanti è dunque preoccupato si, anche se in numeri fanno ben sperare. Il contagio non è più veloce e rapido come settimane fa, sta calando, il virus, forse, perde forza, ma restano i contagiati e resta il numero di morti che un po’ fa paura, anzi, tanto. Le prossime settimane saranno dunque decisive, saranno quelle che ci diranno realmente a che punto dell’emergenza siamo. Manca poco, e non sarebbe giusto vanificare tutto con gesti incoscienti e senza senso.

LEGGI ANCHE >>> Niente vaccino, non mi fido, Crisanti gela i presenti in studio

Coronavirus, Crisanti ammonisce: “Ancora troppi i morti, c’è da attendere”

I morti sono tanti, ancora troppi, questo preoccupa il professore di virologia e microbiologia dell’Università di Padova. Crisanti si mostra si fiducioso ma non si fida di quello che potrebbero essere le prossime settimane. Non si fida delle libertà che potrebbero essere concesse, non si fida nella bontà di determinati, eventuali provvedimenti da parte dell’esecutivo. Ora è il tempo dell’attenzione e del non coinvolgimento in scelte scellerate.

Il vaccino risolverà tutto, forse, questo non è ancora certo non si può ancora dirlo. Basterà non essere incoscienti, e pensare alla propria salute ed a quella di chi ci circonda, e insieme si uscirà tutti da questa assurda situazione.

LEGGI ANCHE >>> La Merkel dà speranza: Il Vaccino potrebbe arrivare prima di Natale