Milly Carlucci giustifica Todaro e difende la giuria di Ballando: chi ha ragione?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:01

Milly Carlucci interviene per parlare della controversa fine di Ballando con le stelle. La conduttrice giustifica Todaro e difende la giuria

Milly Carlucci
Fonte foto: Getty

Sabato scorso si è concluso, non senza qualche polemica, Ballando con le stelle. Lo show ha visto vincere la coppia formata da Gilles Rocca e Lucrezia Lando che si sono posizionati davanti a Paolo Conticini e Veera Kinnunen. Soltanto quarti Elisa Isoardi e Raimondo Todaro.

Il ballerino non ha accolto bene il verdetto e una volta ritirata la medaglia, l’ha subito tolta e riposta in tasca. Si sono accese poi delle polemiche i giorni successivi che hanno riguardato anche la giuria, accusata di non essere imparziale.

In tutta questa bufera, è intervenuta la conduttrice Milly Carlucci per esprimere le sue idee su questa controversa edizione di Ballando con le stelle che, per usare un eufemismo, è stata piuttosto movimentata.

LEGGI ANCHE >>> Selvaggia Lucarelli asfalta Raimondo Todaro: “Devi anche saper perdere”

Ballando con le stelle, le parole di Milly Carlucci su Raimondo Todaro e sulla giuria

"Me lo sta dicendo adesso": stupore di Milly Carlucci per l'annuncio
Fonte foto: web

Nei giorni successivi la finale di Ballando con le stelle è scoppiata la polemica. Prima la diatriba social tra Raimondo Todaro e Paolo Conticini, e successivamente le critiche nei confronti della giuria.

Come è emerso, Todaro ha fatto la sua esibizione con l’alluce del piede fratturato. Milly Carlucci è intervenuta per dire la sua. Ecco le sue parole: “In serata, quando lui ha fatto la sua esibizione gli mancava qualcosa… non me lo sapevo spiegare. Non che l’esibizione non fosse buona, ma gli mancava quella magia che solo Raimondo sa dare ai suoi pezzi. Adesso lo so: stava malissimo…”.

Come ha spiegato la conduttrice, il ballerino soffriva tantissimo: “Ha fatto le iniezioni di antidolorifico, ma non gli ha fatto nessun effetto. il dolore per una frattura è lancinante, ti trapana il cervello, non riesci a respirare, ma non riesci neanche a pensare o a essere minimamente calmo e razionale”. Ed è per questo che si sente di comprenderlo: “Questo lo dico perché poi lui ha avuto delle intemperanze che non fanno parte del suo carattere, ma lo giustifico proprio per questo fatto che gli è capitato.

E per quanto riguarda la giuria, la Carlucci non può che garantire la loro professionalità: “Io devo anche dire che comunque sulla mia giuria ci metto non una, ma due mani sul fuoco per la loro indipendenza di giudizio, la loro libertà  e serietà intellettuale. Sono delle persone che hanno una dignità professionale al di fuori di Ballando. Sono credibili, sono persone che hanno un peso professionale anche in altri ambiti. Non giocano e il loro giudizio va rispetto ed è dato sempre nel massimo della buona fede e cercando di fare al meglio il loro lavoro”.

LEGGI ANCHE >>> Milly Carlucci riceve il Tapiro d’oro: la sfortuna di Ballando con le stelle