Mamma violenta: testa nella lavatrice e niente cena a Natale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35

Le due sfortunate bambine erano state affidate alla mamma dopo la separazione. Irritabile e violenta: loro vivevano nella paura.

Mamma violenta: testa nella lavatrice e niente cena a Natale per le figlie
Fonte foto: (Web)

A Montesacro, Roma, due bimbe vivevano letteralmente nell’orrore, a causa della loro madre. Erano state affidate a lei, dopo il divorzio con suo marito.

Delle punizioni assurde, quelle che subivano le piccole, tratte in salvo dalla polizia. Ora, la donna sconterà due anni e mezzo per maltrattamenti in famiglia.

Leggi anche >>> “Non ricordo nulla, solo la paura”, le prime parole dopo l’orrore

Mamma violenta: per punizione saltavano persino le cene

Una madre invece, ha persino sparato ad uno dei suoi figli, l’altro ha lanciato l’allarme con il padre al telefono, salvandosi. A Roma invece, le due ragazzine di 10 e 14 anni subivano continue umiliazioni e percosse fisiche. La mamma, infliggeva loro delle punizioni a dir poco assurde. In una delle ricostruzioni, si parla addirittura della donna che avrebbe in uno scatto d’ira, infilato la testa di una figlia nella lavatrice.

La madre, tra l’altro, impediva alle ragazze di recarsi a scuola, dopo un episodio in cui le figlie avevano provato a “segnalarla”, chiedendo aiuto agli adulti. “C’è mamma, chiamate la polizia”, avevano provato a dire, allarmando i servizi sociali.

Ascoltate dagli psicologi, le ragazze hanno spiegato di aver vissuto momenti indicibili. Un’altra delle punizioni inflitte loro dalla madre, vedeva la donna cospargere i loro piedi di alcohol con la minaccia di darle fuoco. “Non vi crederanno, rimarrete sole. Tornerete a chiedermi scusa ma sarà inutile. Non valete niente“, diceva loro in un messaggio vocale, ma il vero trauma deriva da un Natale di qualche anno fa. Le ragazze infatti, hanno raccontato che una volta, il 24 dicembre sera, per cena ebbero solo un sorbetto. “Entrambe ricordano una cena di Natale a base di un sorbetto di limone, ha raccontato uno degli psicologi.

Leggi anche >>> Costretto ad accoltellare il padre per difendere la madre: arrestano lui