Coronavirus, Conte ammonisce: “A Natale niente baci e abbracci”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:46

Il premier Giuseppe Conte torna a parlare di quello che attende gli italiani con l’arrivo delle festività natalizie.

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo all’assemblea dell’Anci ha voluto chiarire alcuni punti riguardo le prossime festività natalizie, che secondo le sue dichiarazioni dovranno svolgersi nella massima sobrietà, senza baci e abbracci senza eccedere con effusioni insomma. Il Natale è alle porte e sembra ormai sia l’argomento principe per ogni politico italiano, considerata l’enorme aspettativa dei cittadini rispetto alla sua buona riuscita.

I pareri spesso contrastano, ma in linea di massima, quello che emerge in modo abbastanza chiaro è che questo Natale non sarà come gli altri, dando la certezza che le classiche cene, i classici raduni di famiglia, saranno assolutamente vietati, per non rischiare inutili situazioni critiche. Ciò che non è ancora chiaro è la modalità con la quale l’esecutivo intende affrontare le ormai quasi imminenti festività. Come ci si dovrà comportare insomma.

LEGGI ANCHE >>> Natale sarà diverso dagli altri: Speranza spegne gli entusiasmi

Come saranno queste feste? E pronto davvero un nuovo dpcm?

Intanto, si vocifera di un nuovo dpcm che dal prossimo 3 dicembre potrebbe alleggerire determinate misure restrittive, come ad esempio quelle riguardanti la chiusura dei ristoranti, dei bar, e di determinate attività commerciali. Una misura che darebbe respiro ai piccoli imprenditori, pesantemente colpiti dal lockdown leggero che in alcune regioni ormai è presente da qualche settimana. La stretta però potrebbe tornare proprio a Natale.

Proprio per Natale per evitare inutili e rischiosi assembramenti, e permettere quindi una rapida discesa dei contagi, cosi come le proiezioni potrebbero suggerire. Una situazione in divenire insomma, con molte scelte forti da prendere che di sicuro in un modo o nell’altro faranno discutere. Per il resto, bisognerà soltanto sperare che il virus possa lentamente farsi meno letale.

LEGGI ANCHE >>> Natale in casa! Quanto è giusto rischiare per le festività alle porte?