Coronavirus, Bertolaso a valanga: “Terza ondata a febbraio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:24

Guido Bertolaso annuncia ciò che non avremmo voluto sentire, la possibilità concreta di una terza ondata ad inizio anno.

Gloria Piermarini, Chiara e Olivia: chi sono moglie e figlie di Guido Bertolaso?
Guido Bertolaso (Fonte foto: web)

L’ex capo della Protezione Civile, è intervenuto in radio presso una nota emittente per parlare dell’attuale situazione del nostro paese rispetto all’emergenza Covid19. In molte occasioni, Bertolaso, che tra l’altro ha gestito la precedente emergenza legata all’epidemia di marzo, in Lombardia, si è spesso trovato in disaccordo come le misure attuate dal Governo, tanto da criticarlo pesantemente in più di un’occasione.

Oggi Bertolaso, avverte sul rischio concreto, quasi certo di una terza ondata ad inizio 2021, presumibilmente tra febbraio e marzo, gli stessi periodi insomma della prima tragica ondata del virus ad inizio 2020. Una possibilità reale che fa tremare se si pensa alle difficoltà che il paese vive al momento, quindi immaginare una nuova ondata è qualcosa di assolutamente impensabile per tutti i cittadini già oggi fortemente provati dalla continua emergenza.

LEGGI ANCHE >>> Guido Bertolaso candidato sindaco di Roma, Salvini e la Meloni frenano

Bertolaso annuncia la terza ondata e frena sulle festività natalizie

Guido Bertolaso inoltre, aggiunge alla sua riflessione, un parere circa la possibilità di un alleggerimento delle misure in vista delle festività natalizie. Un’idea a suo parere sbagliata perchè non sarebbe giusto allentare la presa, proprio considerando che una terza ondata potrebbe realisticamente essere alle porte. Parla poi dell’Umbria, dove è consulente per l’emergenza, e dove a suo parere la situazione è sotto controllo anche grazie agli ospedali da campo che consentono una efficace gestione dell’emergenza.

Situazione quindi altrettanto delicata con la prospettiva di una terza ondata. La seconda è ancora in corso e non può che risultare ancora più sconfortante per i cittadini, già alle prese con mille difficoltà, sapere di una terza.  La situazione al momento resta quindi complessa, in attesa di nuovi positivi spiragli.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, il parere di Bertolaso: Si al lockdown, ma poi resettare