Usa 2020, Trump e lo strano caso della sconfitta non riconosciuta

Joe Biden ha vinto le ultime elezioni presidenziali negli Stati Uniti, ma Trump non ne riconosce la vittoria.

Trump Biden
Trump Biden (Facebook)

Lo strano caso delle presidenziali 2020. Donald Trump ha perso, poco da dire, Joe Biden ha vinto, niente da aggiungere, lo dicono i numeri, lo dicono i dati, i voti, i grandi elettori, gli stati conquistati, quelli decisivi e quelli meno decisivi, lo dice addirittura più di una commissione statunitense, ma niente, per Donald Trump la cosa non va. Reclama ancora la vittoria, chiede ancora controlli, minaccia ancora cause, ma ormai, è solo, o quasi.

Sin dalle prime ore, dopo la fine del voto, il profilo di Trump segnava quello dell’uomo segnato, ferito, annunciava la vittoria, ma si vedeva che dentro qualcosa non tornava, l’arroganza era la solita, lo sguardo forse un po’meno sicuro, e gli applausi, alla fine di quella conferenza, furono freddi, di chi vuole convincersi che quelle appena ascoltate fossero verità, vuole convincersi, ma alla fine non lo è affatto.

LEGGI ANCHE >>> Usa 2020, parla il fondatore di Facebook: Tutto regolare, ha vinto Biden

Usa 2020, Trump e lo strano caso delle presidenziali non riconosciute, Trump prepara il prossimo assalto

Da un lato Donald Trump continua a parlare di brogli di voto scippato ed altre cose che in genere si dicono pur di non ammettere di aver perso, cosa che comunque rappresenta un pericoloso precedente. Riconoscere la sconfitta ed accogliere nel suo caso, il neo presidente eletto, sarebbe gesto da protocollo nazionale, e invece Trump, non ne vuole sapere, venendo meno a qualsiasi regola di sano e democratico confronto tra sfidanti.

Ma nel suo staff, nel partito repubblicano e comunque intorno al presidente, cominciano a girare voci di una indiretta resa, qualcuno parla de 2024, e di un secondo mandato per Trump che di certo arriverà dopo quella tornata elettorale. Ma l’ormai ex presidente non ne vuole sapere, e anzi ribatte, come nella sua ultima conferenza stampa, parla del vaccino, di come gestirà la cosa, e del fatto che non lo darà allo stato di New York.

LEGGI ANCHE >>> Joe Biden è il nuovo presidente, ma Trump dice di no: cosa succede adesso?