Vincenzo De Luca in allarme: le bordate contro il Governo Conte e De Magistris

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21

Conferenza stampa ormai consueta per il presidente De Luca, che ne ha per tutti, dal sindaco di Napoli al Governo.

Vincenzo De Luca
Vincenzo De Luca (Facebook)

Il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, nella consueta conferenza stampa del venerdi, ha prima di tutto spiegati i numeri del contagio per questa giornata nella sua regione, dopodichè è passato a spiegare, per chiarire quale sia stata la posizione costante della Campania nei mesi precedenti, passo dopo passo i vari provvedimenti presi dalla giunta regionale a partire dallo scorso maggio, con la famosa chiusura dei locali della movida.

De Luca ha quindi parlato delle posizioni del Governo, espresse in questi giorni da alcuni rappresentanti dell’esecutivo ed ha quindi spiegato quanto tempo si fosse perso in quella che lui definisce la ridicola suddivisione in zone d’emergenza, da quando lui stesso, già ad ottobre chiedeva di fatto la chiusura totale della regione. Il Governo ha detto di no, ed oggi la situazione è chiaramente peggiorata. Una chiusura nel momento giusto, spiega, avrebbe di certo evitato l’attuale situazione che resta comunque di fatto gestibile dalla regione.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, è ancora scontro sulla Campania: scontro Di Maio-De Luca

De Luca: le bordate contro il Governo: “Di Maio è un coniglio”

Vincenzo De Luca è poi passato ad attaccare il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, responsabile a suo avviso di non aver seguito le direttive fornite ai sindaci campani, ai quali si chiedeva di chiudere piazze e strada ad alta affluenza per non rischiare inutili assembramenti. De Magistris non ha seguito la direttiva, ma anzi ha permesso che il lungomare della città fosse invado da persone, fornendo alla stampa ed a tutti i media il boccone ghiotto per l’ennesima opera di sciacallaggio.

Infine, Luigi Di Maio, che nella giornata di ieri si era scontrato indirettamente proprio con De Luca, in merito alla situazione reale che in queste settimane caratterizza la Campania, è stato definito coniglio dallo stesso De Luca, alludendo alle numerosi inviti di confronto pubblico, con l’attuale ministro degli esteri, sul tema della sanità campana, ai quali però non ha mai ricevuto risposta.

LEGGI ANCHE >>> Napoli:Ecco cosa è successo davvero al Cardarelli, la versione di De Luca