Lockdown, Conte e il mistero del 3 novembre: il numero perfetto

C’è ancora apprensione circa la possibile data di ufficializzazione del nuovo provvedimento firmato da Giuseppe Conte.

C’è gran mistero circa la data di ufficializzazione del nuovo dpcm da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Mai come in questa circostanza, si è aspettato tanto prima di rendere pubbliche le nuove misure, con le quali il Governo proverà ad arginare il contagio da coronavirus, in alcune regioni ormai già da giorni fuori controllo. Il riservo sulle nuove , anche se qualcosa è trapelato nella giornata di ieri, resta comunque forte.

Non si è ben capito in realtà il motivo di tanta riservatezza. Qualcuno parla di dubbi non ancora fugati, altri parlano di un Conte che vorrebbe attendere i numeri dei contagi di oggi per decidere quando ufficializzare il dpcm, altri dicono tante altre cose, la verità è che probabilmente in pochi sono a conoscenza delle reali motivazioni dietro questo cosi esasperante ritardo rispetto agli iniziali annunci.

LEGGI ANCHE >>> Nuovo dpcm, l’attacco di Matteo Salvini: Governo di incapaci

Lockdown: Conte e il mistero del 3 novembre, cosa c’è sotto?

Gli italiani a questo punto sono curiosi, ed anche un po’stanchi di tanta attesa, ma quello che c’è dietro il mistero del 3 novembre non si può sapere. Tempistica, dubbi, tensioni nell’esecutivo, difficoltà nel prendere determinate decisioni, tutto ed il contrario di tutto si accavalla in queste frenetiche ore, alla ricerca di una verità che di fatto nemmeno sappiamo quanto possa essere verità. Lo stallo è servito, a questo punto speriamo per poco.

Si chiuderà questo è certo, cosa però non si sa ancora, quali regioni nemmeno, per quanto tempo, nemmeno a parlarne. Niente, si sa niente. Secondo qualcuno ci toccherà aspettare ancora poche ore, mha, si vedrà, per il resto un ora o più, cambia davvero poco. Speriamo almeno l’intervento sia deciso e soprattutto possa tirarci fuori da questo pantano.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Conte alla Camera: Lockdown per regioni