Madre di quattro figli attaccata e uccisa da un branco di cani

Orribile fine per una mamma di quattro figli. Camminava tranquillamente in strada ma un destino crudele la stava aspettando.

Ruthie Brown

Una fine orribile, che non si augura nemmeno al peggior nemico. Una passeggiata lungo i campi dove viveva con la sua famiglia, poi il più tragico degli incontri: un branco di cani randagi. L’esatta dinamica della tragedia non è ancora stata ricostruita ma i particolari che emergono dal resoconto della polizia sono inquietanti e testimoni di una morte atroce.

Si chiamava Ruthie Brown, aveva 36 anni, era una giovane mamma. A casa ad aspettarla, quattro figli e il marito. E’ successo negli Stati Uniti, in Alabama.

I giornali americani non hanno dubbi: la donna è morta a seguito di un attacco di cani a Jagger Road nella contea di Walker. La polizia ha dichiarato che Brown stava camminando lungo la strada quando è stata sbranata. Non è ancora chiaro cosa abbia provocato l’attacco del branco nè quanti cani fossero coinvolti nell’aggressione, ma due di loro sono stati rintracciati e alcune fonti dicono che all’appello ne mancherebbero ancora almeno quattro.

Si tratta di cani randagi di taglia media e grande, erano liberi di scorazzare per le strade della città in cerca di cibo.

LEGGI ANCHE >>> Lucia barbaramente uccisa dal compagno: non fu incidente

Madre di quattro figli attaccata e uccisa da un branco di cani: “la caviglia staccata”

Emergono particolari inquietanti da chi ha provato, invano, a soccorrere la giovane mamma e ha visto come i cani l’hanno ridotta. “Non stiamo parlando solo di ferite aperte”, ha detto il coroner della contea di Walker. “Uno dei suoi piedi era completamente slegato dalla caviglia.”

La polizia della contea ha scritto in un post di Facebook che alcuni dei cani sono stati catturati. Non si sa al momento quale sia il destino che li attende. Il Daily Mountain Eagle ha riferito che un uomo si è fatto avanti per rivendicare due dei cani catturati.

La ricerca  degli altri cani continua e si presume che quasi tutti randagi. Nessuno, al momento, è stato accusato del crimine.

LEGGI ANCHE >>> Chiama la polizia mi ha stuprata, sta tornando!L’agente non le crede: uccisa