Svolta epocale nella Chiesa! Il Papa dice sì alle coppie omosessuali: “sono figli di Dio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:13

Svolta epocale nella Chiesa: Papa Francesco apre alle unioni civili per le coppie omosessuali: “sono figli di Dio”.

Che Papa Francesco fosse un pò controcorrente rispetto alle leggi ferree della Chiesa, già era risaputo, e le ultime sue dichiarazioni in materia di omosessuali e famiglia, faranno di sicuro storcere il naso a cardinali e sacerdoti più conservatori. “Sono figli di Dio”. Basterebbe la sua frase per capire bene il senso del suo pensiero: Bergoglio si è sempre battuto a favore degli omosessuali e contro l’omofobia.

Oggi ha assistito alla proiezione di un documentario che ripercorre la sua stessa vita: Francesco. Un’emozione granda per il Papa durante la Festa del Cinema di Roma. E c’è stato spazio per alcune riflessioni, una delle quali riguardava appunto le unioni civili tra coppie gay. «sono figli di Dio, e hanno il diritto a una famiglia. Nessuno deve esserne escluso» – ha detto il Pontefice.

LEGGI ANCHE >>> Coppia gay umiliata a Fasano, invece di indignarsi, il web se la ride: i commenti

Svolta epocale nella Chiesa! Francesco è il primo pontefice a dire sì alle unioni civili tra omosessuali

Tutti hanno diritto a una famiglia, nessuno escluso, dice il Papa che con le sue affermazioni entra di diritto nella storia: è infatti il primo pontefice mai esistito ad aprire alle unioni civili per le coppie omosessuali. E va ancora oltre: «Ciò che dobbiamo creareha sottolineato Papa Francescoè una legge sulle unioni civili», in modo che i gay possano godere di una copertura legale».

Le frasi del pontefice, una rivincita per chi lotta da sempre per i dirittistoriche per quanto Lgbt, arrivano a circa metà del documentario, nella parte in cui approfondisce temi come l’ambiente, la discriminazione, le disuguaglianze razziali, i migranti e la povertà.

Il documentario porta la firma di Evgeny Afineevsky: oggi il regista ha incontrato Francesco. «Sono stato toccato da lui non come Papa, ma come persona. Lui è un vero gesuita, un uomo d’azione, ma anche un vero leader una cosa che manca molto oggi», ha detto Afineevsky.

LEGGI ANCHE >>> Cacciato di casa perché gay: mamma ti prego fammi tornare, voglio solo amare