Paura a Le Iene, aggrediti dai Casamonica: attimi di panico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:00

Spintoni ed anche pugni, l’inviato de Le Iene, Alessandro Di Sarno ed il suo operatore sono stati aggrediti dal clan.

Ancora una volta il clan Casamonica protagonisti in negativo di una vicenda capitata nei loro ‘feudi’ romani. Stavolta, è toccato agli inviati de Le Iene toccare con mano la violenza brutale dei sinti.

A subire una violenta aggressione, Alessandro Di Sarno e l’operatore video, che in quell’occasione collaborava con lui. Per gli uomini del clan romano non è certo la prima aggressione ai danni di una troupe giornalistica.

Leggi anche >>> Pierpaolo Sileri, quel conflitto di interessi a Roma: l’indagine delle Iene

Paura a Le Iene, aggrediti dai Casamonica: Spinte, pugni e registrazione cancellata

Pugni e spintoni, a rimetterci l’inviato del format Le Iene, Alessandro Di Sarno e l’operatore che lo seguiva. Risultato: telecamera presa con la forza e portata via dagli energumeni. Alla restituzione, avvenuta solo dopo l’arrivo di una voltante della Polizia, la camera non aveva più al suo interno, le registrazioni effettuate quel giorno.

Sembrerebbe, che gli uomini “addetti” alle aggressioni di questo tipo, siano sempre gli stessi, per il clan Casamonica. Sarebbero proprio loro, secondo Il Messaggero, ad aver già aggredito nel 2018, gli inviati di Nemo. Il clan romano, vide finire in prigione ben 23 uomini affiliati, nell’aprile del 2019. A quanto pare però, non erano abbastanza da far perdere forza al gruppo, che invece ha preparato un vero e proprio raid ai danni della troupe inviata dalla Mediaset.

La vicenda, risale allo scorso sabato pomeriggio, intorno alle 16:30. Il giornalista italiano, provava a registrare la propria testimonianza nel quartiere capitolino della Romanina, dove si erge una delle tante ville possedute dal clan. Il cronista ed il collaboratore però, non avevano violato nessun domicilio, rimanendo sul suolo pubblico. A niente è comunque servito, per non farsi accerchiare ed aggredire.

Leggi anche >>> Mirko Scarcella, il guru di Instagram contro Le Iene: “Non hanno detto tutto”