Verona, abbandonano neonato di notte in strada, al freddo: “Non abbiamo soldi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12

A Verona, un neonato di quattro mesi è stato ritrovato al freddo della strada dove era abbandonato. Individuati i colpevoli.

Neonato abbandonato in strada, individuati i genitori: "Non abbiamo soldi"
Fonte foto: (Pixabay)

Lo hanno trovato per strada ed hanno rintracciato i genitori. Un bimbo di 4 mesi, era stato abbandonato per le strade di Verona. La coppia che ha compiuto il gesto è di origini rumene ed era in Italia da poco più di un anno.

La decisione presa dai due neo-genitori, proverrebbe dalle condizioni economiche familiari, tutt’altro che salde. Il bambino comunque, sta bene e per ora resta sotto controllo in ospedale.

Leggi anche >>> Donna 64enne uccisa a coltellate dal figlio ex tossicodipendente

La donna che li aiutava si è accorta dell’assenza del piccolo

Quartiere Golosine di Verona: un neonato di quattro mesi viene ritrovato per strada e le forze dell’ordine riescono a rintracciare i genitori. Due rumeni, 34 anni lei e 30 lui, che vivono in Italia da più di un anno. Interrogati dai militari, i due avrebbero ammesso di non aver preso la decisione a cuor leggero, ma di essere stati spinti a farlo dalla loro condizione economica precaria. Un problema serio, che ha rischiato di tramutarsi in una tragedia familiare, non come l’ex imprenditore di Sassuolo che dichiarava di essere povero, mentre possedeva una Ferrari.

Ad accorgersi dell’assenza del neonato all’interno del nucleo familiare, una connazionale dei due, che da tempo li aiutava. La donna, ha denunciato la presunta sparizione del piccolo, mettendo sulla pista giusta le forze armate. Il bambino, è il primogenito della coppia, nato lo scorso luglio, per il gesto, i due sono ora stati denunciati per abbandono di minore alla procura di Verona.

“Questo episodio è abbastanza particolare perché non è frequente l’abbandono di un bimbo così grande. È vero che il piccolo ha solo quattro mesi, ma in genere l’abbandono avviene nei primi giorni di vita per motivi diversi ma quasi sempre legati a situazioni di forte disagio della madre”. Sono le parole di Daniela Maellare, assessore dei Servizi Sociali di Verona, che aggiunge: “Sono importanti le buone notizie sulla salute del bambino ma è altrettanto commovente il grande cuore dei veronesi che, come tutti noi, scossi da questo episodio ci stanno scrivendo e telefonando disposti ad accogliere il piccolo”.

Leggi anche >>> Autista Atm aggredito nella notte: “Chiuso nella mia cabina”