Party abusivo con centinaia di ragazzi: la polizia sgombera (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:00

Centinaia di persone coinvolte in una grandissima festa abusiva nel trevigiano. L’intervento delle forze dell’ordine ha messo fine all’evento. Multe in arrivo.

Festa abusiva
Festa abusiva (Facebook)

La notizia ha dell’incredibile ed arriva da Treviso, dove all’interno del noto locale “Oxigen”, si stava svolgendo una vera e propria festa con circa 500 ragazzi, stipati uno sull’altro, chiaramente senza il minimo di distanza di sicurezza rispettata. La scoperta da parte degli agenti della Questura di Treviso che hanno fatto irruzione nel locale poco dopo la mezzanotte, mandavo tutti a casa, ed iniziando i rituali controlli del caso.

Come già specificato, nessuna distanza di sicurezza era rispettata dai ragazzi all’interno del locale. Inoltre lo stesso locale, dopo accurato esame delle forze dell’ordine, è risultato essere non idoneo al tipo di attività per numerose criticità riscontrate. Tra queste l’effettiva capienza della struttura molto inferiore al numero di ospiti, fattore assolutamente rilevante di questi tempi e si pensa alla situazione che l’intero paese vive a causa dell’epidemia di Covid19.

LEGGI ANCHE >>> Discoteche chiuse, Conte:mai autorizzato riapertura, la colpa è delle Regioni

Party senza regole nel trevigiano: Le reazioni

La Questura di Treviso, ha inoltre preannunciato ulteriori controlli nei locali della zona, per controllare se effettivamente anche altrove, tendono a persistere condizioni che vanno contro le ultime norme di sicurezza legate all’emergenza sanitaria. Nel caso del locale in questione inoltre, numerose saranno le violazioni contestate ai gestori, contestazioni che porteranno ad ammende di migliaia di euro. Non sono da escludere, conseguenze penali per i responsabili della struttura.

La vicenda indigna e lascia parecchi interrogativi nell’opinione pubblica. Il fatto ad esempio che si contravvenga con tale disinvoltura le norme che riguardano, oggi, la salute di tutti i cittadini. Inoltre l’atteggiamento di molti giovani, all’apparenza palesemente disinteressati ai rischi di tale emergenza e protagonisti di atteggiamenti scellerati che possono mirare la loro stessa salute.

LEGGI ANCHE >>> Covid-party: contagiarsi per sviluppare l’immunità, la nuova moda dei giovani