Sale in cima alla montagna con l’amica disabile sulle spalle: “nulla di più bello”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:05

Un maratoneta grande amico di una ragazza disabile. Un’avventura oltre ogni limite: ce l’hanno fatta e insieme hanno festeggiato.

Non c’è limite all’amore. E oggi più che mai il detto: “per amore scalerei una montagna” non è solo un modo di dire, ma realtà. Un’amicizia di lungo termine, lui è un maratoneta professionista, lei è una studentessa di biologia, nata con una grave malformazione genetica e costretta ormai da tanti anni alla sedia a rotelle.

L’idea è stata del campione eroe, ma il sogno era della ragazza: raggiungere la cima più alta del monte Olimpo, a 2.917 metri e da lì ammirare il panorama sottostante. Un’impresa non semplice per l’uomo che anche se sportivo doveva portare un peso sulle spalle, in salita, facendo particolare attenzione alla scalata. Ma i due ce l’hanno fatta, hanno raggiunto il sogno.

LEGGI ANCHE >>> Anche Checco Zalone piange: mandaci il tuo sorriso, ne abbiamo ancora bisogno

Sale in cima alla montagna con l’amica disabile sulle spalle: nessuna vittoria è più importante

I due protagonisti della favola sono Marios Giannakou e la 22enne Eleftheria Tosiou. L’uomo, equipaggiato di tutto punto, ha caricato sulle spalle con una speciale imbragatura la giovane amica ed è partito verso la meta. I due hanno anche scattato alcune foto durante il tragitto. Tutto si è svolto per il meglio e i due sono arrivati in cima alla vetta in circa 10 ore.

Giannakou non era la prima volta che tentava un’impresa estrema, è un’atleta abituato a sidare l’impossibile. Recentemente ha preso parte anche ad una gara di sci di fondo in Antartide di 93 miglia. Ma quasta volta ci ha messo il cuore oltre al fisico e dopo essere arrivato in cima alla vetta con la sua cara amica, ha detto: “Tutte le competizioni internazionali e le medaglie valgono molto poco se paragonate a questo traguardo”.

LEGGI ANCHE >>> Novara, la polizia ricompra la bici rubata ad un ragazzo disabile

View this post on Instagram

Με την Ελευθερία θα προσπαθήσουμε να ανέβουμε την επόμενη εβδομάδα στην ψηλότερη κορυφή της Ελλάδας, κουβαλώντας την στην πλάτη με ένα ειδικά τροποποιημένο σακίδιο. Αν το καταφέρουμε θα γίνει ο πρώτος άνθρωπος με αναπηρία που θα δει την Ελλάδα από το πιο ψηλό σημείο της. Για μένα όλοι οι αγώνες του κόσμου , τα μετάλλια και οποίες διακρίσεις μέχρι τώρα είναι πολύ λίγα μπροστά σε αυτόν τον σκοπό. Προσωπικά νιώθω πιο έτοιμος από ποτέ για κάτι τέτοιο και ευχαριστώ πολύ την Ελευθερία που δίνει την ευκαιρία να γίνω καλύτερος άνθρωπος και να μου υπενθυμίσω αυτό που ξεχνάμε όλοι μας συχνά : ότι την ζωη πρέπει να την ζούμε χωρίς φόβο . 10 days left #mtolympus

A post shared by Marios Giannakou (@marios_giannakou) on