Cagliari, l’ennesima lite: Simone Cogoni ucciso da un colpo di fucile al petto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:32

Un omicidio con molte probabilità per futili motivi di vicinato. Un allevatore di 44 anni è stato ucciso con un colpo di fucile al petto a Solemis.

il luogo del delitto e nel riquadro, simone cogoni

Colpito in pieno petto da un colpo sparato con un fucile dal suo aguzzino. Muore così, a soli 44 anni, Simone Cogoni, allevatore cagliaritano. E’ successo nella serata di ieri, 16 settembre nel comune di Soleminis, nella provincia del capoluogo sardo.

Secondo quanto raccontato dal quotidiano locale La Nuova Sardegna, il delitto è avvenuto lungo la strada comunale per Monte Arrubiu: sembra da una prima ricostruzione dei carabinieri intervenuti sul posto, che l’omicidio sarebbe avvenuto al termine di una lite per futili motivi di vicinato.

Il killer è fuggito e ha fatto perdere le sue tracce ma i carabinieri lo stanno cercando setacciando tutta la zona. I due contendenti, dalle prime informazioni che trapelano dagli investigatori, avrebbero litigato per problemi di vicinato e non sarebbe la prima volta che avevano screzi di questo tipo.

Questa volta però la discussione è degenerata tanto che l’assassino ha imbracciato un fucile e ha esploso un colpo che ha centrato al petto il 44enne. Sul posto sono giunti i carabinieri della Compagnia di Dolianova e del Nucleo investigativo de Comando Provinciale di Cagliari e un’ambulanza del 118 che ha trasportato il ferito in ospedale: era ancora vivo quando lo hanno trovato, ma un’ora dopo è deceduto.

LEGGI ANCHE -> Non risponde più a nessuno: la mamma trova il figlio 12enne morto nel bagno

LEGGI ANCHE -> Rieti, i sogni di Livia spezzati dalla malattia, a 15 anni: Adesso spiccherai il volo