Casale Monferrato, uccide il padre, gli dà fuoco e lo veglia nel giardino di casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:05

Efferato omicidio a Casale Monferrato. A perdere la vita Pietro Beccuti, 61 anni: il figlio ha confessato ma anche la moglie viene interrogata.

pietro beccuti e il figlio guglielmo, foto casale notizie

Tragedia familiare in un’apparente – almeno fino a qualche giorno fa – tranquilla villa di Casale Monferrato, in provincia di Alessandria. Nella casa di strada San Giorgio Miglietta, vivevano marito e moglie separati e due figli. Uno dei quali, di 23 anni, Guglielmo Beccuti, avrebbe ucciso il padre per poi dargli fuoco, proprio nel giardino di casa.

A morire Pietro Beccuti, detto Paolo, 61 anni, laureato in filosofia ein attesa di pensione o occupazione. Il figlio ha confessato l’efferato omicidio dopo ore di interrogatorio al quale è stato sottoposto poco dopo l’accaduto: gli investigatori, infatti, si sono subito concentrati sulla famiglia, senza spostarsi dalla villa. E avevano ragione.

Il giovane assassino avrebbe precedenti penali di poco conto, quello che manca al momento è il movente per il quale possa avere ucciso il padre con tanta ferocia. Ecco perché viene interrogata anche la madre, Maria Carelli: ci sono ancora troppe ombre dietro la tragedia familiare.

Casale Monferrato, uccide il padre e gli dà fuoco: sentita anche la madre, separata ma convivente

pietro e guglielmo beccuti, foto casale notizie

La madre di Guglielmo Beccuti, il 23enne che ha confessato l’omicidio del padre, viveva con l’ex marito nella stessa casa nonostante la separazione, in queste ore anche lei viene interrogata dahli investigatori. E’ stata lei a chiamare il 112 domenica notte, dopo che ha visto allontanarsi da casa il figlio, in evidente stato confusionale.

Il ragazzo, nel pomeriggio, aveva acceso un falò nella villa ma nessuno ci aveva fatto caso: era il corpo del padre. Guglielmo è restato vicino ai resti del corpo carbonizzato fino al momento della fuga tra le colline casalesi. Lì è stato trovato e portato poi in caserma dove ha confessato tutto. Ora Guglielmo Beccuti, si trova in carcere a Vercelli.

L’indagine lampo che ha portato al suo fermo, è stata coordinata dal procuratore di Vercelli Pier Luigi Pianta.

LEGGI ANCHE -> Undicenne chiama la nonna: Mamma ha ucciso i miei cinque fratellini

LEGGI ANCHE -> Notte di sangue a Roma, il branco si scaglia contro 21enne e lo uccide