21enne ucciso a calci e pugni, voleva solo difendere un amico a Colleferro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:06

La vittima è Willy Monteiro Duarte 21enne di origini capoverdiane residente nel frusinate. Era a Colleferro con gli amici per trascorrere una serata all’insegna del divertimento 

Colleferro
Fonte Facebook – A-MORS

Una tragedia di quella che non vorremmo mai sentire. Una lite avvenuta durante la movida notturna si è trasformata in un massacro vero e proprio che ha portato alla morte del giovane 21enne Willy Monteiro Duarte. Voleva solo difendere un amico, ma ha pagato con la sua stessa vita.

Il triste evento è accaduto a Colleferro in provincia di Roma in una zona di locali notturni. Alle prime luci dell’alba di domenica il ragazzo originario di Capo Verde è stato aggredito da quattro persone tra i 22 e i 26 anni. Successivamente sono state tratte in arresto ad Artena dai carabinieri dopo aver tentato una vile fuga.

Nella piccola cittadina alle porte della Capitale è stato proclamato il lutto cittadino, così come a Paliano (provincia di Frosinone) dove risiedeva abitualmente Willy.

Colleferro, la ricostruzione dell’accaduto: ecco cosa ha scatenato la lite

Willy Monteiro Duarte
Fonte Facebook – Soumaila Diawara

Ancora non è ben delineata la dinamica dei fatti, ma già circola una prima ricostruzione. Willy intorno alle 4 del mattino era in compagnia dei suoi amici nella zona dei locali.

Secondo un copione ormai classico e al tempo stesso ripugnante, la discussione sarebbe iniziata per via di una ragazza. Le prime scintille sarebbero avvenute all’interno di un pub ed è proseguita all’esterno dove è degenerata in maniera violenta.

Duarte sarebbe intervenuto per difendere un suo amico e per sedare la rissa. Sembrava finita lì ed invece una volta rimasto solo mentre si avvicinava alla sua macchina è stato preso alla sprovvista da diverse persone che lo hanno preso a calci e pugni. A sua difesa si sono immolati altri due coetanei, anche loro rimasti feriti (le loro condizioni non sono gravi).

Una violenza inaudita culminata con il crollo a terra del malcapitato ragazzo. Le forze dell’ordine giunte sul posto in virtù dell’episodio precedente, lo hanno ritrovato in condizioni critiche.

I soccorsi non sono serviti a nulla: una volta giunto in ospedale i medici non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso di Willy. Un eroe morto per salvare un amico in difficoltà, che si è scontrato con una crudeltà macabra e figlia di una società sempre più allo sbando.

LEGGI ANCHE >>> Muore per selfie, tragedia a Tirrenia, vittima donna di 43 anni

LEGGI ANCHE >>> Migranti, Lamorgese: “non posso mica affondarli i barchini”