Alice Basso, denuncia social colpisce: “Da giorni minacciata di morte”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:10

Alice Basso, nota influencer da sempre molto attiva sui social è tornata protagonista con il suo ultimo post di denuncia. Ecco di cosa si tratta.

Alice Basso
foto facebook

E’ tornata grande protagonista del web l’influencer da i capelli neri molto seguita sui social e in particolare su instagram e lo ha fatto con un nuovo post, questa volta di denuncia che non è passato inosservato agli occhi di chi la segue da tanti anni. Ecco di cosa si tratta nello specifico.

Alice Basso, il post di denuncia colpisce il web: “Minacciata di morte”

Alice Basso
foto facebook

Alice Basso ha colpito tutto il mondo del web e in particolare quello dei social con il suo ultimo post, che vuole essere una vera e propria denuncia contro chi usa parole troppo forti nei confronti di persone che non conosce.

Sono allibita. Allibita da cosa permettono questi social” scrive l’influencer e continua: “Da giorni, in Instagram, vengo minacciata di violenza, di morte, da un pazzo. Avrà almeno 25 profili. Nei suoi profili foto di donne, con minacce e foto di coltelli, spade, disegni di donne infuocate, il diavolo. Tra queste anche la mia, dove vengo palesemente taggata sia io che mio marito. Questo pazzo mi scrive anche in privato, anzi, soprattutto in privato. L’ultimo messaggio stanotte.Non do peso alle sue minacce ne alla persona in sè, che probabilmente è un ragazzino ed è tutto fumo. Ma se così non fosse? Se io per questi messaggi rimanessi scioccata e avessi paura di uscire, di vivere, di qualsiasi cosa? Sapete cosa fa Instagram di fronte a questi profili e dopo una segnalazione di massa fatta da tante persone che mi seguono? Non elimina l’account perché rispetta le linee guida della community. È così che siamo tutelati nel 2020? È così che funzionano questi social di merda? Scusate il gergo, ma sono incazzata nera. È una vergogna. Chissà quanti milioni gireranno attorno a questi social e questo è il modo in cui ci tutelano. Ho già fatto denuncia, che tanto non servirà a niente perché chissà in che parte del mondo vivrà questo…”.

Davvero delle parole forti quelle della donna che non è l’unica purtroppo ha subire pesanti minacce da parte di persone ignote che fanno parte del mondo del web, un gesto importante questo che ha trovato l’appoggio anche di moltissimi suoi colleghi. Vedremo quale saranno gli sviluppi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sono allibita. Allibita da cosa permettono questi social. Da giorni, in Instagram, vengo minacciata di violenza, di morte, da un pazzo. Avrà almeno 25 profili. Nei suoi profili foto di donne, con minacce e foto di coltelli, spade, disegni di donne infuocate, il diavolo. Tra queste anche la mia, dove vengo palesemente taggata sia io che mio marito. Questo pazzo mi scrive anche in privato, anzi, soprattutto in privato. L’ultimo messaggio stanotte. Non do peso alle sue minacce ne alla persona in sè, che probabilmente è un ragazzino ed è tutto fumo. Ma se così non fosse? Se io per questi messaggi rimanessi scioccata e avessi paura di uscire, di vivere, di qualsiasi cosa? Sapete cosa fa Instagram di fronte a questi profili e dopo una segnalazione di massa fatta da tante persone che mi seguono? Non elimina l’account perché rispetta le linee guida della community. È così che siamo tutelati nel 2020? È così che funzionano questi social di merda? Scusate il gergo, ma sono incazzata nera. È una vergogna. Chissà quanti milioni gireranno attorno a questi social e questo è il modo in cui ci tutelano. Ho già fatto denuncia, che tanto non servirà a niente perché chissà in che parte del mondo vivrà questo… Che schifo!!!!!

Un post condiviso da ALICE BASSO🧜🏻‍♀️ (@alicebasso) in data:

LEGGI ANCHE>>> Coronavirus, migranti positivi e violenti: erano scappati

LEGGI ANCHE>>> Volo Vienna-Londra: due uomini arrestati per terrorismo