Terribile schianto tra due moto: morti entrambi i conducenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:54

Terribile incidente tra centauri che si sarebbero scontrati frontalmente dopo un sorpasso. Nessuno dei due è sopravvissuto.

Tragedia della strada ieri sera sulla provinciale per il mare a Caorle. Due moto si sono scontrate frontalmente dopo una manovra di sorpasso. Sono morti entrambi i centauri.

Entrambe le vittime sono due uomini di Caorle. Uno è Enrico Bellinazzi, 50 enne diventato papà da poco che stava rincasando dopo il lavoro presso il distributore che gestisce a Porto Santa Margherita, l’altro è Pierluigi Dorigo di 67 anni, anche lui stava tornando a casa dopo il lavoro.

Secondo una prima ricostruzione, lo schianto mortale è avvenuto in prossimità di un ponte in un tratto rettilineo: il ponte però non avrebbe permesso una buona visuale ai due motociclisti che pare procedessero a velocità sostenuta.

L’impatto è stato terribile. Nel botto frontale fra i due mezzi i centauri sono volati a molti metri di distanza. Inutile l’intervento del 118 arrivato sul posto immediatamente chiamato da automobilisti di passaggio.

Schianto mortale tra due moto: forse colpa di un sorpasso azzardato

Poco prima di Ponte Riello in località Sesta Presa il traffico sembrava sostenuto perche molte auto stavano per giungere a Caorle per una serata al fresco o per le ferie di Ferragosto.

A un certo punto secondo le testimonianze di almeno due automobilisti una delle due moto stava compiendo un sorpasso. In quella zona ci sono dei tratti in cui è consentito ma altri in cui non si può fare. Una delle motociclette procedeva sicuramente a 80 chilometri all’ora. E una delle due stava rientrando da un sorpasso quando è avvenuto lo scontro.

Sono sopraggiunte in contemporanea le ambulanze e la Polizia locale che ha proceduto per i rilievi. I carabinieri di Caorle hanno lavorato per garantire condizioni di sicurezza deviando  il traffico sull’altra provinciale, quella per Cà Corniani. Sul posto sono accorsi anche i vigili del fuoco per analizzare i mezzi incidentati e verificare la presenza di eventuali anomalie.

LEGGI ANCHE -> Coronavirus, coordinatore Cts: lockdown inevitabile La prima è la Calabria

LEGGI ANCHE -> Morte cerebrale per il bimbo di 7 anni colpito da pallottola sparata dal nonno