L’omicidio di Sarah Scazzi diventa una serie Tv: chi sarà la ragazza di Avetrana?

L’omicidio di Sarah Scazzi è uno dei fatti di cronaca che hanno maggiormente sconvolto il nostro paese, presto il delitto di Avetrana sarà una serie Tv.

Sara Scazzi e Sabrina Misseri, fonte foto: Instagram

Sono passati esattamente dieci anni dalla morte della giovane Sarah Scazzi, al tempo studentessa al secondo presso l’istituto Alberghiero. La giovane era uscita dalla sua abitazione di Avetrana alle 14:30 del 26 agosto 2010, avrebbe dovuto raggiungere sua cugina Sabrina Misseri per recarsi insieme al mare.

Inizialmente Sarah finì nella macchina del fango mediatico e in molti ipotizzarono che la sua sparizione altro non era che un modo per attirare l’attenzione, la giovane fu difesa da amici e famigliari. Dopo un mese di ricerche il corpo senza vita di Sarah venne ritrovato dallo zio Michele Misseri, che finì nel mirino delle indagini con sua moglie Cosima Serrano. L’uomo il 6 ottobre 2010 confessò di aver ucciso sua nipote, tuttavia da successivi rilevamenti finirono nel mirino Sabrina e Sua madre Cosima Serrano.

L’omicidio di Sarah Scazzi diventa una serie Tv

Michele Misseri
Michele Misseri Fonte Foto: Instagram

L’omicidio di Sarah Scazzi è ancora oggi uno dei casi di cronaca più impressionanti della recente storia italiana. Il delitto di Avetrana diventerà presso una serie Tv diretta da Pippo Mezzapesca e un documentario, diretto da Christian Letruria e scritto da Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni. A produrre entrambi i progetti Matteo Rovere che ha recentemente acquistato i diritti del libro Sarah – La ragazza di Avetrana edito da Fandago Libri.

Il delitto di Avetrana

Il 26 agosto 2010 Sarah Scazzi è scomparsa nel nulla, di lei non si saprà più niente per circa un mese, fino al ritrovamento del cadavere in diretta Tv a Chi l’ha visto? quarantadue giorni dopo l’inizio delle ricerche.

La confessione dello Zio Michele Misseri, dopo 9 ore di interrogatorio, lascia l’Italia intera con fiato sospeso, mentre Avetrana viene presa d’assalto da giornalisti e curiosi. Tuttavia gli inquirenti faticano a credere al racconto di Misseri, troppe incongruenze nella sua confessione.

Dopo nuovi esami e indagini la zia e la cugina di Sarah Scazzi, Cosima Serrano e Sabrina Misseri, vengono arrestate e condannate all’ergastolo.

LEGGI ANCHE>>> A Chi l’ha visto?:  il caso della scomparsa di Alessandro e Luigi

LEGGI ANCHE>>> Chi L’ha visto, Paolo Adinolfi, storia del magistrato romano scomparso

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base