Giorgia Meloni furiosa asfalta un Conte ammutolito: VIDEO virale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:33
La sfuriata di Giorgia Meloni in Aula alla Camera mercoledì scorso è diventata virale in Rete scatenando meme e ironie. Anche la diretta interessata ha riso di tutto ciò.
Va bene, è vero… ieri mi sono arrabbiata parecchio. In futuro cercherò di mantenere la calma… forse. Intanto mi sono divertita moltissimo per i tanti meme nati dalla genialità della rete. Ne condivido qualcuno con voi” scrive la leader di Fratelli d’Italia su Facebook.
E la foto sopra è una di queste. Giorgia Meloni, passionaria per natura, mercoledì scorso ha tirato fuori tutta la sua energia e storia politica, scagliandosi contro il presidente del consiglio, Conte.

“Quello che il Governo sta facendo in queste ore sul tema della immigrazione è folle: amministratori locali si sono ritrovati con centinaia di migranti sul proprio territorio senza nemmeno essere stati avvertiti per tempo.

Abbiamo pagato un prezzo altissimo per fermare la diffusione del virus, anche in termini di posti di lavoro, Pil, aumento povertà, disoccupazione, ora non possiamo rendere tutto questo vano per la furia immigrazionista del Governo – ha detto la Meloni in Senato.

“Questo Governo non subisce l’ondata migratoria, ma ha contribuito ad essa – ha continuato la Meloni. Poi l’affondo più applaudito da tutto il centrodestra. “Mentre multava i commercianti che manifestavano e rincorreva gli italiani con i droni, ora fa scappare gli immigrati clandestini che se ne vanno in giro per l’Italia dopo aver violato la quarantena”.

“Non siamo rimasti 2 mesi chiusi dentro casa per poi far scoppiare nuovi contagi perché non sappiamo controllare chi entra illegalmente in Italia”.

Giorgia Meloni si era espressa anche a favore di Salvini dopo la decisione del Senato di mandare l’ex ministro a processo per la vicenda Open Arms. “Il processo a un Ministro per aver fatto quello che il suo mandato gli imponeva, ovvero difendere la Nazione e i suoi confini e rispettare l’indicazione data dagli elettori con il voto, è un precedente spaventoso nella democrazia Italiana.

Non conta più cosa sia giusto, ma cosa piaccia alla sinistra, al mainstream e ai poteri forti. Un altro tassello nella deriva liberticida che denunciamo da tempo. Ma a chi festeggia, senza pudore, voglio dire che quando saltano le regole dello stato di diritto, nessuno è più al sicuro.

A Matteo Salvini va la totale e incondizionata solidarietà mia e di tutta Fratelli d’Italia.
Ce la faremo, Matteo, a difendere questa nazione da vigliacchi e traditori.

LEGGI ANCHE -> Meloni scatenata: Ridicoli! Dovevate salvare gli italiani non gli immigrati

LEGGI ANCHE -> Il Nord non vuole più migranti: estate calda per Lamorgese