Maglie: “barconi Covid ma Lamorgese feroce solo coi bagnanti italiani”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:17

Maria Giovanna Maglie scrive su twitter e accusa il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese: feroce con i bagnanti ma non così con gli immigrati.

La saggista e opinionista Maria Giovanna Maglie, fedele amica di Salvini, non le manda certo a dire, e su twitter si scaglia contro il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. “Feroce solo coi bagnanti italiani, vero?”

In questi giorni, le emergenze immigrazione e coronavirus si combinano in modo preoccupante. Uno degli ultimi capitoli della vicenda, la fuga di molti clandestini dal Cara di Pian del Lago, a Caltanissetta.

Un centinaio in fuga. E quanto accaduto viene commentato da Maria Giovanna Maglie su Twitter. “Un centinaio di immigrati sono scappati dal Cara di Pian del Lago a Caltanissetta – premette -. Erano  in quarantena obbligatoria. Pattuglie di feroce controllo solo per i bagnanti italiani, vero ministro Lamorgese?”.

E poi l’hashtag che dice tutto sul pensiero della Maglie verso Conte e il suo esecutivo: #Governodicialtroni. Un governo, insomma, che sembra molto più concentrato nel punire chi non indossa la mascherina rispetto a un immigrato in fuga.

Maria Giovanna Maglie: “seconda ondata Covid coi barconi”

«Qualcuno dovrebbe spiegarci per quale ragione dobbiamo fare entrare tutti gli immigrati. E subire i danni che ci portano». Maria Giovanna Maglie sbatte la verità in faccia ai buonisti.

«Mi dispiace, sono cattivista, sono fascista, dite quello che volete. Ma io sostengo in questo caso – e cito una frase salviniana – prima gli italiani». Sul Covid «non è vero che non c’entra la questione dell’immigrazione.

Ci sono immigrati che arrivano approfittando della situazione di non controllo che c’è ora. Oltre a portare quello che portavano prima – cioè disagio economico moltiplicato per mille con la crisi che abbiamo – portano il virus».

«Si parla tanto di seconda ondata», afferma la Maglie a Quarta Repubblica. «A febbraio vi dissi, pur non avendo la sfera di cristallo, che stava arrivando un casino. Ora vi dico con grande serenità che la seconda ondata dovrebbe essere questa: l’arrivo con barconi e con barchini di personaggi che vengono messi in Sicilia e poi distribuiti in giro per l’Italia.

Perché è anche questo che sta accadendo. Scappano, sono in Calabria e sono anche al Nord. Quindi la seconda ondata non è perché il virus ritorna. Ce la portiamo così, con gli immigrati, E mi sembra il de profundis del nostro Paese».

LEGGI ANCHE -> Matteo Salvini: Pd e Iv si divertono ad Ischia mentre i migranti triplicano

LEGGI ANCHE -> L’ultimo bacio, il giro in scooter e lo schianto fatale: addio a Eliana Denaro