Liguria, violentata mentre fa jogging: è stato un clandestino africano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58

Faceva jogging a La Spezia, la donna attaccata e violentata da un uomo nella mattinata di oggi. Le forze dell’ordine hanno fermato un uomo del Gambia

Liguria, violentata mentre fa jogging: colpevole un clandestino gambiano
Fonte foto: (Getty Images)

Faceva tranquillamente jogging in una pista ciclabile in via dei Pioppi, non lontano dallo stadio Comunale – Alberto Picco, sede delle partite casalinghe dello Spezia. La donna, di cui non è noto il nome, aveva approfittato della bella giornata, per praticare un po’ di sport, e mai avrebbe immaginato cosa le sarebbe accaduto di lì a poco.

Un uomo le si sarebbe avvicinato e con la forza l’avrebbe bloccata per violentarla. Questa, la denuncia della donna, violenza sessuale subita da un uomo, cui sono poi seguite le descrizioni per favorire il lavoro delle forze armate. Queste, hanno portato al fermo di un uomo di 32 anni, proveniente dal Gambia.

L’uomo fermato era in Italia irregolarmente

Fonte foto: (Getty Images)

Non è stata la mossa di un uomo che non deve attirare l’attenzione, quella del trentaduenne gambiano, per ora sospettato di aver fatto della violenza sessuale su una donna a La Spezia.

L’uomo fermato infatti, risulta essere clandestinamente in Italia. Oltre alla donna che ha subito allarmato le forze dell’ordine, la testimonianza di alcuni passanti a confermare l’accaduto.

E non è la prima volta in pochi giorni, che accade qualcosa di simile. Della mattinata di oggi, anche le notizie che vedono ancora latitare, lo stupratore della donna, responsabile del centro accoglienza di Palermo, dello scorso 15 luglio. Stavolta si tratta di un ragazzo nigeriano in Italia regolarmente.

Tornando a ciò che è accaduto invece in Liguria, non sono ancora emersi molti dettagli, tranne che si tratti di qualcosa avvenuto in mattinata e con dei testimoni, quindi l’uomo avrebbe agito pur sapendo di poter essere visto. La Squadra Volante che si è subito adoperata, come già spiegato, ha bloccato un uomo del Gambia di 32 anni che corrisponderebbe alle descrizioni dell’aggressore, saranno i testimoni e la donna violentata, a confermare o meno che era lui l’indiziato.

LEGGI ANCHE>>> Carabinieri arrestati, la trans Francesca: “Costretta a fare sesso in caserma”

LEGGI ANCHE>>> Migranti in quarantena fuggono da Caltanissetta: “non li vogliamo più”