Coronavirus, bollettino 29 giugno: il peggio ormai è alle spalle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:42

Il bollettino della Protezione civile sulla curva epidemiologica del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore.

Coronavirus, il bimbo abbraccia suo papà medico ma lui lo ferma e piange
Covid-19, Fonte foto: Pixabay

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, sono almeno 240.436 le persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (+126, +0,1%; ieri +174).

Di queste, 34.744 sono decedute (+6, ieri +22: è il dato più basso da febbraio) e 189.196 sono state dimesse (+305, +0,2%; ieri +307).

Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 16496 (-185, -1,1%; ieri -155: il conto sale a 240.436 — come detto sopra — se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia).

Coronavirus 29 giugno: migliora la Lombardia ma resta obbligo mascherine anche all’aperto

Migliora decisamente la situazione contagi in Lombardia. Sono 78 i positivi nelle ultime 24 ore, con un decesso registrato. Zero nuovi contagi nelle province di Como, Lodi, Sondrio e Pavia. Il Presidente Fontana proroga l’uso della mascherina all’aperto fino al 14 luglio.

In Piemonte sono due i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati oggi dal bollettino dell’Unità di crisi della Regione. Incremento di soli 2 decessi, nessuno relativo alla giornata odierna.
Il numero dei guariti cresce di 26 unità. I ricoverati in terapia intensiva sono 11 (-1 rispetto a ieri), negli altri reparti 283 (-22). Le persone in isolamento domiciliare sono 1196.

In Toscana sono 10.248 i casi di positività al Coronavirus, 5 in più rispetto a ieri. Lo comunica la Regione “I nuovi casi sono lo 0,05% in più rispetto al totale del giorno precedente”.

“Stabili i guariti a quota 8.817 (l’86% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 334.198, 1.440 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 327, +1,2% rispetto a ieri. Si registra 1 nuovo decesso: una donna di 90 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione”.

LEGGI ANCHE -> Speranza: Il vaccino dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno

LEGGI ANCHE -> Speranza, gli italiani non vogliono vaccinarsi