WhatsApp, la novità che potrebbe costargli migliaia di utenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:15

WhatsApp è l’applicazione che da quasi dieci anni vanta milioni di utenti. Una novità poco popolare però, potrebbe farne scappare alcuni

WhatsApp, la novità che potrebbe costargli migliaia di utenti
Fonte foto: Pixabay

Come tutte le App, i programmi che sono usufruibili direttamente dai cellulari di tutti noi, anche WhatsApp, presenta spesso delle novità per mettersi al passo con i tempi e piacere di più ai propri utenti.

Stavolta però, sembra che le nuove notizie in arrivo, stiano facendo storcere il naso ad alcuni clienti. Già parecchi, sono quelli a cui non è piaciuta la formula della modalità notturna, mentre si attende l’estensione WhatsApp Pay, che fungerà da tramite per i pagamenti online.

WhatsApp, alcune novità future potrebbero non piacere particolarmente

Fonte foto: Pixabay

Non è da escludere, sei anni dopo l’acquisto da parte del gruppo Facebook, della App concentrata sulla chat istantanea, che proprio tra il programma di Zuckerberg e quest’ultima, possa nascere una connessione. Per adesso sembra scongiurata una fusione tra i due servizi, ma a non piacere agli utenti, sono i tantissimi upgrade dei due social, appartenenti ormai alla stessa famiglia.

Cosa potrebbe accadere a breve ? Sembra che gli sviluppatori di Facebook stiano pensando a qualcosa di rivoluzionario: estendere la possibilità di entrare in chat su WhatsApp, in via diretta, a tutti i contatti che abbiamo proprio su Facebook. Chi vorrà chattare con noi quindi, non avrà bisogno di avere il nostro numero, ma potrà contattarci con la sola amicizia del social azzurro, a disposizione. WhatsApp a quel punto, diventerebbe un nuovo Messenger a tutti gli effetti.

Questa modifica che ancora non è stata confermata, potrebbe costare a WhatsApp tantissimi utenti, o magari alla stessa Facebook che potrebbe perdere tante registrazioni. L’upgrade magari potrebbe comportare dei benefici, rendere tutto più “comodo”, ma la perdita di privacy potrebbe non piacere a molti utenti privati. Non è detto infatti, che tutti possano accettare di essere contattati direttamente da persone con cui si è stretta un’amicizia virtuale e che magari si sono incontrate solo una volta dal vivo. Molti soggetti in rete e nei canali dedicati a leaker ed addetti ai lavori, rivendicano ancora una totale indipendenza tra i due servizi.

LEGGI ANCHE>>> Whatsapp, ban: seguite queste regole per non essere bloccati

LEGGI ANCHE>>> WhatsApp, 5 trucchi che in pochi sanno per fare l’impossibile