Sondaggi, Conte e Salvini: gli italiani non vi amano più

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:09

Il Corriere della Sera ha pubblicato l’analisi degli orientamenti di voto degli italiani come accade ogni mese. Esulta solo Giorgia Meloni.

Secondo le intenzioni di voto degli italiani, sono finiti i tempi in cui Conte era incontrastato principe dei sondaggi. Il premier perde 3 punti rispetto al mese scorso, e quel che è peggio, il suo Esecutivo perde 6 punti.

Anche Matteo Salvini non ha di che sorridere: i suoi proclami social e l’appoggio del presidente Mattarella nella vicenda dei magistrati che volevano incastrarlo e processarlo ad ogni costo per il caso Open Arms, evidentemente non convincono gli elettori.

Potrebbe interessarti Renzi potrebbe governare con la Lega “solo se Zaia fa fuori Salvini”

Elettori che restano tendenzialmente a destra, ma dalle parte di Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia. Sempre agguerrita la leader del partito, molto presente in televisioni e sui social, ma mai sprovveduta: è stata capace di non andare mai sopra le righe, e gli italiani hanno apprezzato.

Sondaggi sui partiti

Per i partiti politici,c’è la conferma del crollo della Lega che incassa un ulteriore calo di 1,1 punti per  che  attestastandosi al 24,3%, pur rimanendo in testa: resta il primo partito ma ha perso 10 punti in un anno.

Il Pd non sale e non scende e resta stabile al 21,2%. Il M5s fa un passo indietro di 1,9 punti al 16,7%, mentre cresce di 2,1 punti Fratelli d’Italia, che si posiziona ora al 16,2%. Quello di Giorgia Meloni è l’unico partito che mostra una crescita nelle preferenze degli italiani e non è mai stato così alto nei sondaggi da quando esiste.

Potrebbe interessarti La Raggi pensa allo shopping di notte per aiutare i commercianti

Stabili Forza Italia e Italia Viva, rispettivamente al 7,4% e 3%.

Ma il dato che lascia più incertezza è che aumenta di 10 punti, fino ad arrivare al 43,2%, la percentuale degli italiani che, se andassero oggi a votare, sarebbero indecisi o astenuti.

Conte cala: non era mai successo

La vita in diretta, la commercialista: "Decreto aprile complesso? I miei consigli"
Il Premier, Giuseppe Conte (Fonte foto: Getty Images)

I dati che riguardano l’esecutivo e Giuseppe Conte, gli indici di gradimento sono calati rispettivamente di 6 e 3 punti rispetto ad aprile, tornando ai valori di marzo. Due mesi fa il consenso per il premier e il governo, avevano registrato un incremento importante rispetto al mese precedente grazie all’adozione delle prime misure anti-Covid.

Ma ora che le ansie del contagio lasciano spazio alle preoccupazioni per la situazione economica, gli italiani cominciano a storcere il naso e a cambiare idea.