Jo Squillo contro i divieti: “Non c’è vita senza movida”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:19

La showgirl milanese Jo Squillo spezza una lancia in favore della movida, diventata nelle ultime settimane un costante oggetto di critica

Joe Squillo
Fonte Instagram – @jo_squillo

Il periodo non è dei più semplici, l’Italia si è da poco affacciata alla fase 2 e nonostante la curva dei contagi sia in ribasso, il pericolo coronavirus non è ancora tramontato definitivamente.

Pian piano sta tornado la tanto attesa normalità, ma c’è anche chi si è lasciato andare oltremodo. Sotto accusa sono finiti i giovani e le persone che presi dalla voglia di fare vita mondana, si sono riversati tra le strade e le piazze dello stivale per bere un drink in compagnia.

Politici e medici non hanno preso benissimo questo atteggiamento, motivo per cui si è alzato un fitto polverone di polemiche, che sembra proprio difficile da smorzare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Justine Mattera, scollatura da capogiro: “A volte il vedo non vedo è più sexy”

Jo Squillo: “La movida è cultura, i divieti non sono la risposta giusta”

Jo Squillo
Fonte Instagram – @jo_squillo

In tal senso ha fatto eco la voce di Jo Squillo, cantautrice e conduttrice televisiva, che da milanese doc senza movida proprio non riesce a stare. D’altronde vivendo la musica in maniera costante (anche durante il lockdown si è data da fare in tal senso su Instagram) non potrebbe essere diversamente.

Intervistata sulla tematica ha detto la sua senza peli sulla lingua, andando contro anche a quello che è il pensiero più radicato tra la gente. “A chi dice che la vita vale più della movida rispondo che non c’è vita senza movida” – ha dichiarato la Squillo, che vede in questo genere di svago una forma di cultura. Ovviamente sa bene che bisogna trovare delle soluzioni per garantire la sicurezza, ma non è vietando che si possono ottenere dei risultati soddisfacenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Eleonora Daniele, primo scatto social con la figlia Carlotta – FOTO

La sua idea è quella di creare anziché distruggere. Bisognerebbe garantire il divertimento anche al di fuori dei centri classici, in modo da smistare al meglio la folla ed evitare assembramenti. Per questo si è detta pronta ad portare i suoi dj set nelle periferie per permettere alle persone di ballare all’aria aperta in attesa della riapertura delle discoteche. Il suo messaggio è chiaro ed emblematico: “Bisogna ripartire, comunicando energia positiva e non paura”.