Vite al limite, chi è Joyce Del Viscovo? La sua complicata storia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:10

Joyce Del Viscovo è una ragazza di 28 anni del Kansas, rifugiatasi nel cibo in seguito al divorzio tra i suoi genitori. Quanto è arrivata a pesare? Come sta adesso? 

Joyce Del Viscovo
Fonte it.dplay.com

Le storie del docu-reality Vite al Limite nonostante abbiano dei tratti comuni, presentano delle sfaccettature che le rendono uniche e particolari. Il noto programma in onda su Real Time (Canale 31 del digitale terrestre), tratta le vicende di persone affette da disturbi alimentari che hanno avuto un considerevole e pericoloso incremento di peso.

Infatti, queste persone rischiano seriamente la vita. Grazie all’arguta guida del medico statunitense di origini iraniane Younan Nowzaradan, riescono spesso ad uscirne e a tornare ad una forma fisica normale, allontanando anche i pericoli connessi a questo genere di patologie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Paula Jones, chi è la protagonista di Vite al limite? Età e come è oggi

Joyce Del Viscovo, la brusca conclusione della sua storia

Joyce Del Viscovo
Fonte ascoltitv.it

La vicenda in questione è quella di Joyce Del Viscovo (puntata 7 stagione 8) 44enne della città di Garnder (nello stato del Kansas) di soli 28 anni. A causa delle sue vicissitudini familiari (il divorzio dei suoi genitori), si è “rifugiata” nel cibo arrivando a toccare addirittura 344 Kg.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Vite al limite, chi è Lupe Samano? Il suo straordinario record

A differenza di altri partecipanti Joyce non si è mostrata troppo propensa a cambiare le sue abitudini e la convivenza con il dottor Nowzaradan è stata decisamente difficile. L’atteggiamento ostile e critico della ragazza ha portato a risultati piuttosto scarsi, con la perdita di appena 55 Kg in un anno, giungendo quindi a 289 Kg.

In seguito a vari litigi e accuse (la paziente ha più volte accusato la truppa di Vite a Limite di non essere adeguata), le strade di Joyce e del programma americano si sono divise. Dalle informazioni che sono trapelate, non sembra che da sola abbia ottenuto risultati migliori, anche perché in questi casi la motivazione è alla base della buona riuscita. Dunque per una volta il programma di Real Time non è riuscito nel suo intento, ma anche questo fa parte del “gioco”. Anche in Vite al limite non c’è sempre il lieto fine.