Chi l’ha visto? Pietro Conversano finanziere scomparso rischia diserzione

Il 50enne finanziere Pietro Conversano scomparso lo scorso anno in provincia di Brindisi è uno dei casi più intricati di Chi l’ha visto? 

Chi l'ha visto?
Fonte Instagram – @chilhavistoraitre

Il Covid-19 non ha fermato i servizi e il lavoro lodevole che ormai da 31 anni gli operatori del programma Chi l’ha visto? portano avanti. La diligente conduzione di Federica Sciarelli è ormai uno dei capisaldi del successo del format, che si occupa di ricercare le persone di cui si sono perse le tracce da diverso tempo. La puntata del 20 maggio, in onda come al solito su Rai Tre a partire dalle ore 21:20. Tanti gli spunti che saranno trattati, tra cui uno in particolare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Fase 2: ora un caffè può costarci anche 2 euro, allarme prezzi

Chi l’ha visto? La storia di Pietro Conversano

Pietro Conversano
Fonte screenshot Instagram – @terzigio

Occhi puntati sulla vicenda di Pietro Conversano (soprannominato in maniera simpatica ed affettuosa Pierro) 50enne originario di Fasano e appuntato della Guardia di Finanza di Monopoli (provincia di Brindisi) scomparso il 13 febbraio del 2019. Prima di uscire aveva detto alla moglie di non chiamarlo perché doveva svolgere un’importante operazione di lavoro. Da allora nessuna notizia sul suo conto nonostante i vari tentativi di chiamata (senza alcuna risposta) sia sul suo cellulare privato, sia su quello di servizio.

Ha parcheggiato l’auto nei pressi della caserma e poi si è diretto (con uno zaino sulle spalle) alla stazione di Monopoli dove ha preso un treno per Bari. Questo è tutto ciò che si sa grazie alle riprese della stazione della cittadina pugliese. Le ultime ricerche svolte sul suo PC riguardavano alcuni boschi dell’Abruzzo e il cammino di Santiago. Ad aumentare il sospetto che si sia trattato di un gesto premeditato ci sono altri due indizi. Ha lasciato la fede a casa e nei giorni precedenti aveva cercato abiti pesanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Germania, contagi da Covid 19 in aumento: 513 in 24 ore

L’uomo però rischia il carcere visto che su di lui pende un procedimento penale per l’accusa di diserzione (abbandono ingiustificato dal corpo in cui si presta servizio). Anche per questo motivo la moglie Catia dopo aver lanciato vari appelli al marito in passato, è pronta a parlare nuovamente nel corso della trasmissione.

Ha dichiarato più volte di non essere arrabbiata con lui (anche se avesse deciso di allontanarsi volontariamente), ma vorrebbe solo sapere se sta bene e farlo tornare a casa dai suoi due figli. Una richiesta più che lecita da parte della donna. Da oltre un anno sta vivendo un incubo senza vedere all’orizzonte nessuno spiraglio di luce.

 

 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base