Bonus bici 2020: come funziona, a chi spetta e come richiederlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:01

Come funziona il Bonus bici, all’interno del Decreto Rilancio. Uno speciale bonus che vedrà delle novità anche nel 2021. Ecco a chi spetta

Bonus bici 2020: come funziona ed in che modo richiederlo
Fonte foto: (Getty Images)

Tra le novità del Decreto Rilancio post Covid, anche quello del Bonus bici, come conferma una nota rilasciata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, spiegando in anteprima come funzionerà al momento dell’uscita ufficiale:

Il bonus, detto anche Bonus mobilità 2020, avrà una scadenza a tempo, ovvero terminerà nel momento stesso in cui le risorse stanziate dovessero finire.

Innanzitutto, è bene conoscere tre punti del funzionamento:

Il bonus per acquisto di un mezzo a basso inquinamento, fino a 500 euro, si ottiene semplicemente conservando il documento giustificativo di spesa.

Appena sarà online l’applicazione web per Bonus bici o monopattino 2020, bisognerà possedere le credenziali SPID per accedere. Tale applicazione, dovrebbe essere operativa entro sessanta giorni.

Sempre tramite la piattaforma online in via di definizione, sarà poi possibile richiedere un’alternativa al rimborso, consistente in un buono spesa digitale. Al termine della procedura, la piattaforma rilascerà in automatico il buono, da consegnare ai fornitori autorizzati per il ritiro del bene acquistato o la fruizione del servizio scelto.

Potrebbe interessarti anche: Bonus 1000€ per autonomi e partite iva: a chi spetta e requisiti

Bonus bici e monopattini: novità ed a chi spetta

Bonus bici 2020: come funziona ed in che modo richiederlo
Fonte foto: (Getty Images)

Sono davvero molte le idee che dovranno a breve concretizzarsi, per il Decreto Rilancio che contiene diversi punti interessanti, tra cui anche i bonus vacanze da 150 a 500 euro. Ma il Bonus bicicletta e monopattino spetterà proprio a tutti ? Beh anche in questo caso ci sono alcuni punti da seguire. Innanzitutto spetta soltanto a maggiorenni residenti in Comuni con popolazione superiore a 40.000 abitanti.

Servirà a scontare del 60% l’acquisto dei mezzi, oggetto di agevolazione, acquistati dai consumatori;

C’è un tetto massimo riconosciuto: 500 euro;

Il bonus spetta a chi acquista bici tradizionali, biciclette a pedalata assistita, ed in generale a chi acquista “veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, e monopattini”.

Tale bonus è valido dal 4 maggio 2020 al 31 dicembre 2020.

Potrebbe interessarti anche: Richiedi il Reddito di Emergenza fino a 1600 euro, come fare domanda

Per il 2021, era già previsto invece il Decreto Clima, che porterà ulteriori novità. Dal 1° gennaio 2021, infatti, sarà possibile accedere al buono mobilità, rottamando un autoveicolo o un motociclo inquinante.

1.500 euro, il bonus per ogni autoveicolo rottamato, 500 invece, per ogni motociclo. L’importo ottentuto grazie a tale bonus, potrà poi essere speso per l’acquisto di biglietti per mezzi pubblici, monopattini elettrici, biciclette elettriche e car sharing, per la durata di tre anni.